Gol Fantasma addio: svolta epocale, arriva l'aiuto tecnologico

Le Foto del gol fantasma
Fra non più di due anni non ci saranno più gol fantasma. La novità è ormai ufficiale: l'International Board ha autorizzato la Fifa, la Uefa e le singole federazioni ad adottare "strumenti tecnologici" da utilizzare per stabilire se la palla abbia varcato del tutto la linea o meno. La svolta è epocale, la riunione di Zurigo di oggi ha sancito il primo, storico, ingresso dell'ausilio tecnologico nel gioco del calcio indipendente dalla volontà umana. Sarà di fatto un computer a stabilire se il goal è valido o meno, senza discrezionalità da parte di arbitri, guardalinee e arbitri di porta. Non era mai accaduto prima.

Richiesta da più parti, in primis dalla FA (Football Association inglese), e dopo decine di casi che hanno determinato risultati "falsati", finalmente la rigidissima commissione ha dato il via libera nonostante esistano ancora molti (primo fra tutti Michel Platini) che vorrebbero resistere all'ingresso della tecnologia nel calcio. Fra un paio d'anni casi come quello del gol fantasma di Muntari in Milan - Juve, quello di Lampard in Inghilterra - Germania o il più recente di Devic in Ucraina - Inghilterra non potranno mai più avvenire.

La modifica al regolamento del gioco del calcio approvata consentirà di sottoporre alla Fifa genericamente "strumenti" per evitare nuovi gol fantasma, volenti o nolenti parte della "letteratura calcistica" sin dal Mondiale del 1966, dai tempi di Geoff Hurst. In questo senso non ci sarà dunque una tecnologia unica, ma ogni federazione potrà proporre la sua e cercare di ottenere l'approvazione dall'organismo guidato da Joseph Blatter che già oggi deve "approvare" qualsiasi tipo di oggetto utilizzato da arbitri e calciatori, dalle maglie, agli scarpini, ai fischietti.

Le Foto del gol fantasma

Le Foto del gol fantasma
Le Foto del gol fantasma
Le Foto del gol fantasma

Il gol fantasma di Lampard in Germania - Inghiliterra

Il gol fantasma di Lampard in Germania - Inghiliterra
Il gol fantasma di Lampard in Germania - Inghiliterra
Il gol fantasma di Lampard in Germania - Inghiliterra
Il gol fantasma di Lampard in Germania - Inghiliterra

I sistemi che dovrebbero prendere piede al momento sono due: il "Hawk eye" (letteralmente "Occhio di falco") che prevede l'installazione di sei telecamere per porta ad altissima definizione in grado di stabilire, con l'ausilio di un apposito computer, se il pallone ha varcato o meno la linea e il GoalRef che prevede la creazione di una sorta di muro magnetico invisibile e di speciali palloni dotati di sonde interne che scatteranno soltanto quando l'intera sfera sarà entrata in porta.

La prima competizione ad avere una dotazione tecnologica anti gol fantasma sarà il Mondiale per Club in Giappone nel prossimo dicembre, questa sarà poi adottata anche nella Confederations Cup e nel Mondiale 2014. Per quanto riguarda i singoli campionati la FA ha già annunciato che dalla stagione 2013/14 la tecnologia Hawk eye sarà implementata in tutti gli stadi della Premier League. Già perché ora si deve affrontare anche l'aspetto legato ai costi. Le 6 telecamere costeranno all'incirca 300 mila euro, ancora non specificati i costi del GoalRef, e saranno le singole federazioni a dover decidere come e con quali soldi implementare questi strumenti. Attendiamo di capire quando e come si muoverà la nostra Serie A e la Uefa per le sue Champions League ed Europa League.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: