Vincenzo Montella: "Mi auguro di rientrare quanto prima"

vincenzo montellaLa Roma vince e da spettacolo anche senza l'aeroplanino, ma non è la stessa cosa.
L'intervento in Svizzera, sembrava dovercelo restituire in tempi brevissimi. E invece non è stato così.

Il "gioiello" di Pomigliano d'Arco, non calca più i campi di calcio di Serie A da oltre due mesi. Ma dopo tante amarezze, tanti sacrifici, finalmente arriva qualche buona notizia. Lo staff della Roma, sta progressivamente aumentando i carichi di lavoro.

Vincenzo scalpita, ma non vuole forzare i tempi:


"Ho partecipato alla vita dello spogliatoio. I compagni e l'allenatore mi sono sempre stati vicini più a livello personale che come giocatore. Mi ha fatto piacere la vicinanza di tutta la società. Sto meglio, ora posso dirlo con certezza mi sto allenando da una decina di giorni forzando anche un pò i ritmi".
"Mi auguro di rientrare quanto prima, abbiamo intrapreso la strada giusta, c'è bisogno di tutti anche di me".



Come hai vissuto questi giorni?

"Personalmente sono stato male, per la squadra sono felicissimo soprattutto per i miei compagni che hanno sofferto molto. Si pensava di recuperare e risolvere il problema, non è stato così ma non è stato neanche dannoso. Avevo dolori alla vertebra e al collo. Con questi dolori bisogna conviverci ma fino a qualche settimana fa era un dolore troppo forte. La causa del dolore non si sa. Ecco perchè abbiamo fatto fatica a risolvere il problema. Per questo ringrazio i medici e tutto lo staff tecnico che hanno la mia massima fiducia".

Sei stato superato da Chiesa, nella classifica come miglior bomber italiano in attività:

"Non ci ho mai pensato. Sono più giovane (sorride), quindi ho qualche vantaggio in più".

Vincè, non sei solo. Tieni duro, presto tornerai a volare.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: