Salvezza all'ultimo respiro

Il Siena ieri pomeriggio è incappato nella seconda sconfitta consecutiva casalinga di questo finale di stagione a dir poco deludente. I bianconeri hanno vinto solo due volte nelle ultime tredici apparizioni a spese della Reggina al Granillo e contro il Torino, fondamentale, in casa. Per il resto qualche pareggio, quattro in tutto, e sette sconfitte.
Questo ruolino di marcia ha fatto si che la squadra di Beretta sempre contestatissima dai propri tifosi sprofondasse nel baratro della lotta per la salvezza, sono soltanto due i punti di margine sul terzultimo posto occupato dal Chievo.

L'allenatore però non è apparso particolarmente preoccupato per il finale di stagione: "Sono sicuro che ci salveremo. Magari all’ultimo secondo ma ci salveremo. Ci sarà da soffrire, ma forse sarà più bello".

Il problema principale del Siena dall'analisi del tecnico è la scarsa capacità realizzativa e a ben vedere le partite non è che abbia tutti i torti, anche con la Samp la Robur ha creato molte occasioni da rete non riuscendo però a concretizzarne nessuna, al contrario dei ragazzi di Novellino che hanno saputo sfruttare le uniche, seppur gravi, disattenzioni della difesa avversaria.

Ha poi colto l'occasione per rimproverare il suo pubblico a suo modo di vedere ingeneroso nei confronti della squadra e dell'impegno profuso sul campo: "Tutti hanno il diritto di fischiare e di fare quello che credono. Certo fischiare non è il modo migliore per dare un contributo alla squadra. Mi auguro che i tifosi ci diano ancora una mano, come hanno sempre fatto".
Un invito alla coesione che rivolge anche al suo gruppo, il lavoro di squadra sopra tutto, si vince e si perde tutti insieme. Come dargli torto, proprio questo tipo di unità d'intenti sarà fondamentale nelle prossime quattro gare.

Il calendario non è così malvagio, le squadre da incontrare sono infatti tutte in una posizione di classifica tranquilla: l'Atalanta è ormai salva e senza ulteriori ambizioni, l'Empoli potrebbe puntare alla UEFA ma dovrebbe essere già più che soddisfatto del suo campionato, il Palermo alla penultima probabilmente conoscerà già il suo destino e lo stesso discorso vale per la Lazio in chiusura.
In questa lotta per la salvezza più che mai incerta, almeno per quello che riguarda l'ultimo posto "utile", il Siena ha sicuramente ottime possibilità di salvarsi, vedremo se alla fine la previsione di Beretta sarà stata corretta.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: