CalcioMERCATOblog 5 maggio 2007

slidez_width=”400″; slidez_height=”300″; slidez_src=”http://chico75.slidez.net/id/1513/c5ed351ab32735a4b047d6776409c7fe”; Oggi fari puntati sul Milan: da Shevchenko ad Ambrosini, da Nesta a Cafu. ANDRIJ SHEVCHENKO. L’ eliminazione in Champions League e l’ ultima incomprensione con Mourinho e[…]




Oggi fari puntati sul Milan: da Shevchenko ad Ambrosini, da Nesta a Cafu.

ANDRIJ SHEVCHENKO. L’ eliminazione in Champions League e l’ ultima incomprensione con Mourinho e parte dello spogliatoio hanno fatto crollare Shevchenko. Si sono così acuiti i rimorsi per aver lasciato il Milan che la stessa moglie sembra stia pensando di far imparare ai figli l’ inglese da un’altra parte.
La situazione dei Blues è particolarissima: venire eliminati dal Liverpool, costruito con un quarto del budget annuo del Chelsea, ha provocato un terremoto all’ interno della società. Vedremo da chi Abramovich, che imputa tutte le colpe a Mourinho, ripartirà.

Probabile che dopo questo sbandamento convinca l’ucraino a provare un altro anno sotto la gestione tecnica di un allenatore a lui più gradito. Il problema è che al contempo dovrà gestire i malumori e i ricchi rinnovi di giocatori simbolo come Lampard e Terry e la partenza di fedelissimi del portoghese come Carvalho e Robben.
Piccolo particolare: Sheva non è stato ancora pagato interamente dal Chelsea ed è quindi teoricamente possibile che possa tornare al Milan con un forte sconto. Il problema è l’ingaggio: per il Milan sarebbe disposto a stracciare quello attuale che gli garantisce 36 milioni di euro fino al 2010?

MASSIMO AMBROSINI. Il biondo centrocampista fino ad un paio di mesi fa era quello più deciso a lasciare il Milan. Gli innumerevoli infortuni hanno costellato i suoi ultimi anni in rossonero e la sua presenza in campo si è notata sempre meno. Ora i problemi fisici gli hanno dato tregua e Ancelotti è tornato a puntare su di lui con risultati eccezionali.
Per rinnovare il contratto in scadenza 2008 chiederà se l’intenzione della società e dello staff tecnico sarà quella di insistere sul modulo con due incontristi, lui e Gattuso, ai fianchi di Pirlo. Molto probabile il prolungamento, a meno di una nuova debacle contro il Liverpool.
Di lui hanno chiesto informazioni molti club italiani, Fiorentina e Juve su tutte, e stranieri, specie in Premier League. L’ingaggio di 2,5 milioni netti esclude in partenza i gigliati, il cui tetto è di 1,5 milioni di euro.

ALESSANDRO NESTA. Anche per lui gli ultimi due anni sono stati tormentati dagli infortuni. Specie alla spalla. L’operazione e la lunga rieducazione negli Stati Uniti sembrano aver risolto il problema e i dubbi sulla sua efficienza definitivamente scemati dopo le ultime prestazioni.
Lui sperava in un cenno della Lazio che non c’è stato e quindi è pronto a prolungare il vincolo di almeno due anni. Poi chiuderà quasi certamente nella Lega americana.

CAFU. Anche il simpaticissimo campione brasiliano sembrava certo del suo ritorno in Brasile, sponda San Paolo. Cosa è successo di nuovo? Il Milan ha comprato Oddo e ritiene che il 3 volte campione del mondo possa svolgere un ruolo importante con un impiego part time come Maldini e Costacurta.
Milan Lab ha dato parere positivo sulla sua integrità fisica e la famiglia di Cafu, ormai italiana, ha spinto per il rinnovo per un altro anno.

I Video di Calcioblog