Coppa Italia: Roma – Juventus atto secondo

Secondo atto della sfida di coppa Italia tra le regine dei primi anni ottanta. Ma Roma Juventus non è solo un tuffo nel passato, ricco di battaglie fuori e dentro il campo, di “tackle a distanza” tra Viola e Boniperti, di campionati dubbi (e chi dimentica il goal di Turone) e sfide scudetto al cardiopalma.

Secondo atto della sfida di coppa Italia tra le regine dei primi anni ottanta. Ma Roma Juventus non è solo un tuffo nel passato, ricco di battaglie fuori e dentro il campo, di “tackle a distanza” tra Viola e Boniperti, di campionati dubbi (e chi dimentica il goal di Turone) e sfide scudetto al cardiopalma. Roma Juventus è soprattutto la partita tra le due squadre più in forma del campionato.

La compagine giallorossa, forte del 3 – 2 dell’andata e dello straordinario momento di forma, cercherà di fare il suo gioco senza rischiare più del dovuto. Ancora infortunati Nonda e Montella (quest’ultimo si spera ancora per poco), si rivede tra i convocati Christian Chivu.

Capello ci crede ancora:

Sarà una bella partita e noi crediamo alla possibilità di centrare la qualificazione. Ci sarà da divertirsi: se all’andata fossimo rimasti sul 3-0 sarebbe stato più difficile, ma con il 3-2 abbiamo riaperto la partita


David Trezeguet, dolorante ad un tendine, non sarà della partita. In attacco ci si affida ad Ibrahimovic:

Giocherà dall’inizio. Si è allenato bene ed è un giocatore importante per noi, come tutti del resto. Avrebbe forse potuto segnare qualche gol in più, ma ha comunque fatto molti assist“.

Ermetico mister Spalletti:

Noi dobbiamo essere molto seri e cercare di conquistare una qualificazione importante per noi. E’ una sfida particolare, questa, lo sanno tutti.”

“Sfida d’altri tempi”, diranno in molti. Sarà, ma Falcao sotto la sud aveva tutto un’altro sapore.
Tu chiamale se vuoi, emozioni………

I Video di Blogo

ROMA MILAN 0-0 I Rossoneri Resistono