Ramzy rivela: "Tare vuole portare me e Yakin alla Lazio"

Salgono le quotazioni del tecnico del Basilea per la panchina laziale

Un calciomercato estivo incompleto, una difesa colabrodo e un attacco che si regge su due ragazzini. Poi gli infortuni di Klose e Biava (che stanno per tornare in campo), la squalifica di Mauri e il calo di rendimento di alcuni giocatori importanti, uno su tutti Hernanes. Il campionato della Lazio rischia di diventare pericoloso più che anonimo, perché la zona retrocessione dista solo cinque punti. In Europa League le cose vanno meglio, ma per i sedicesimi di finale serviranno impegno e un gruppo più motivato. E magari un innesto di buona qualità in difesa e uno in attacco. Per i risultati deludenti in campionato è finito soprattutto Vladimir Petkovic sul banco degli imputati.

L'allenatore bosniaco, da qualche giorno, è al centro di voci che lo indicano come commissario tecnico della Svizzera, dopo il Mondiale. Entro Natale la federcalcio rossocrociata annuncerà il nuovo ct che potrebbe essere proprio Petkovic. E la Lazio, per rimpiazzarlo, pescherebbe nuovamente nel campionato svizzero. Non è più un mistero l'interesse dei capitolini nei confronti di Murat Yakin, attuale tecnico del Basilea. Maggiori indizi arrivano, nelle ultime ore, da altre latitudini. Precisamente dall'Egitto.

"Ho ricevuto un'offerta dal ds Igli Tare per lavorare con Yakin alla Lazio". A rivelarlo è l'egiziano Hany Ramzy, tecnico dello Wadi Degla. "Ho un buon rapporto sia con Yakin che con Tare da quando giocavamo nel Kaiserslautern - afferma Ramzy al quotidiano egiziano Yallakora. Il sito in lingua inglese Kingfut conferma le sue dichiarazioni -. Spero che le trattative vadano a buon fine, non vedo l'ora di allenare in Serie A".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail