Raffaella Fico contro Balotelli: "Mai chiesti soldi e ha rifiutato tre volte il test del Dna"

Qualche giorno fa, Mario Balotelli aveva lanciato pesanti accuse a Raffaella Fico nel corso di una lunga intervista rilasciata alla ‘Gazzetta dello Sport’: i legali della showgirl e del bomber del Milan si sono presentati per la prima volta in tribunale a Brescia per la causa relativa al riconoscimento della piccola Pia e ‘SuperMario’ ha colto l’occasione per rivelare alcuni retroscena sulla loro love story e sul concepimento. “Quanto mi ha chiesto Raffaella Fico non lo dico, dico solo che mi ha preso per un petroliere o un emiro”, la pesante accusa di Balotelli, che ha così affermato che la sua ex compagna stesse utilizzando la nascita di una bambina a scopi economici. Inoltre, l’attaccante rossonero ha detto di aver chiesto di fare il test del Dna per la piccola Pia, ma di non aver trovato l’accordo su tempi e modi con la showgirl napoletana.

La replica di Raffaella Fico non si è fatta attendere: ospite ieri di Barbara D’Urso da Domenica Live la ragazza ha restituito pan per focaccia al calciatore, dando la sua versione dei fatti su alcune vicende trattate da Balotelli nel corso dell’intervista alla ‘Gazzetta’. Certo è che, tanto per cominciare, la Fico non nega che i suoi legali possano fare delle richieste economiche nei confronti dell’ex Manchester City:

"Quello semmai viene dopo, prima faccia il riconoscimento. I soldi sarebbero comunque per il mantenimento della bambina, pannolini e pappe, certo non richieste da emiro. Se dovrà dare dei soldi dovrà darli alla figlia, non a Raffaella Fico", ha detto la showgirl.

La questione, come prospettata da Balotelli sembra essere prettamente economica, anche se il campione ha dichiarato che la Fico non viva certo di stenti:

“Il calendario hot per sfamare Pia? Siamo seri, lo sanno tutti che Raffaella Fico non ha bisogno di soldi…”, aveva puntualizzato il calciatore.

Accuse rispedite al mittente in un’altra replica alle domande della D’Urso da parte dell’ex gieffina:

"Mario voleva accordarsi sulle cifre prima di fare il test. La verità è che lui non vuole fare il papà – accusa la Fico - , se si sottoporrà al test sarà perché un giudice lo costringerà. Se voglio che mia figlia abbia il cognome è perché voglio che abbia un padre".

Tempo fa qualcuno disse che Raffella Fico fosse ancora innamorata di Balotelli, anche se ha un nuovo compagno (il figlio del cantante Umberto Tozzi):

"Non si dica domani che sono ancora innamorata. Sono ferita per le cattiverie e le bugie che dice", conclude la donna.

Intanto, la causa per il riconoscimento di Pia è e solo all’inizio e l’impressione è che ci vorrà ancora molto tempo pria che venga stabilito se Mario Balotelli sia il padre legittimo e come si debba impegnare per il mantenimento della figlia.

  • shares
  • Mail