Calciomercato Esclusiva CalcioBlog: I dettagli dell'offerta dell'Arsenal per Jovetic

Jovetic accostato alla Juventus nel Calciomercato 2012Stevan Jovetic è sempre più lontano dalla Fiorentina. E la Juventus deve stare ben attenta. In sintesi: a prescindere dai tipici rumors incontrollati (e incontrollabili) di stampo anglosassone, è proprio dalla terra degli Uffizi che trapela in modo credibile la notizia dell'offerta reale dell'Arsenal inoltrata al neo direttore sportivo viola Daniele Pradé. Con tanto di dettagli specifici. Un'offerta non ancora decisiva, da quanto è possibile comprendere, ma certamente (insieme alle avance dei bianconeri, che addirittura vanterebbero un accordo con l'asso montenegrino sulla di 4 milioni netti a stagione per 4 anni) un grimaldello in più che scardina ogni certezza circa il prolungamento del rapporto tra Jovetic e la Fiorentina.

Prima dei dettagli, una cosa che pare chiara: i viola devono rifare quasi un'intera squadra. Vuoi per la chiusura dell'esperienza Corvino, vuoi per la nuova gestione tecnica targata Vincenzo Montella, vuoi soprattutto perché l'organico ha perso pezzi in ogni reparto nel corso degli ultimi 12 mesi.

In questo senso, la cessione di Jovetic ha due chiari significati secondo la prospettiva dei Della Valle e della nuova dirigenza: tanto cash quanto basta per potersi spendere su un nuovo acquisto di comprovato valore (quasi certamente a centrocampo) e un manipolo di giocatori da affiancare a questo lauto conguaglio, nell'idea di Pradé non inferiore a 18 milioni di euro.

Ecco quindi che entra in scena Arsene Wenger, forse indispettito dagli ammiccamenti tra la Juventus e Robin Van Persie a 12 mesi dalla scadenza naturale del contratto londinese dell'attaccante olandese, quasi più certamente perché Jovetic rientra totalmente nei parametri anagrafici e tecnici che il tecnico francese si impone quasi fosse un credo ideologico ("Si può vincere la Champions League con una squadra di under 25", ripete sempre, a ogni intervista, l'ex allenatore del Monaco). L'offerta dei Gunners pare un ottimo punto di partenza, sempre che vi sia la reale volontà di Wenger nel cercare di andare fino in fondo: 13.5 milioni di sterline, pari a 16.5 milioni di euro, i cartellini dell'attaccante francese Marouane Chamakh e del portiere italiano (ex grande promessa del vivaio dell'Atalanta) Vito Mannone più il prestito del giovanissimo attaccante brasiliano Wellington Silva, di proprietà dell'Arsenal lo scorso anno in prestito agli spagnoli del Levante.

Se non basta, poco potrebbe mancare. Juventus permettendo...

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail