Cristiano Ronaldo per sé e per la sua Funchal: apre il museo dedicato a lui stesso | Foto

Un occhio al proprio ego smisurato e un altro alla promozione della sua amata isola in cui è nato e cresciuto, Cristiano Ronaldo sorprende tutti inaugurando ieri un museo da lui stesso costruito e riempito di memorabilia della sua fin qui incredibile carriera da calciatore: la struttura sorge nei pressi del porto di Funchal, il capoluogo della popolosa isola portoghese di Madeira (più vicina al Marocco che al Portogallo) e da domani 17 dicembre sarà aperta al pubblico. Messo a punto in un paio di mesi in via Princesa Dona Amelia, il museo dedicato a CR7 è in realtà nato qualche mese fa nell'idea del giocatore stesso e della madre Dolores Santos, con l'obiettivo dichiarato di donare a Funchal un luogo d'attrattiva che possa implementare il turismo a partire dalla prossima primavera: in gran segreto è stato allestito a partire da ottobre, mentre circa un mese fa il quotidiano portoghese Diario de Noticias ne aveva svelato la prossima apertura.

Alla presenza di numerosi fotografi e giornalisti ieri l'autoreferenziale museo ha aperto per la prima volta i suoi cancelli al pubblico autorizzato; come ovvio c'era anche il giocatore del Real Madrid con la splendida compagna Irina Shayk, così come la madre e il figlio (Cristiano Ronaldo jr.) che sta crescendo proprio sull'isola con donna Dolores. "Non ho aperto questo museo pensando a quello che vincerò in futuro, ma piuttosto per quello che ho già vinto. Tutto ciò che ho conquistato è qui e voglio condividerlo con i miei fan" ha spiegato il fuoriclasse lusitano: nei 300 metri quadrati della struttura saranno infatti esposti ben 126 trofei (compreso Pallone d'Oro e due Scarpe d'Oro), i palloni - autografati dai compagni - delle sue partite con tre o più gol (26 di cui 23 col Real Madrid), cimeli e foto della sua infanzia, maglie indossate nelle partite storiche, la sua linea di biancheria d'intimo, filmati esclusivi e una riproduzione a grandezza naturale di se stesso realizzata in cera.

Indubbiamente un motivo in più per recarsi nella comunque splendida Madeira.

Apre il museo di Cristiano Ronaldo a Funchal

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail