Moratti si regala Suazo

Si cerca di confermare tutti in casa Inter, a partire dal blocco attaccanti, dando fiducia a chi ha sprecato molto (Adriano) e a chi ha già dimostrato tanto (Ibra, Cruz e Crespo). A parte Ibrahimovic però, il futuro delle altre tre punte non è realmente sicuro. Mentre per il brasiliano il problema è se la



Si cerca di confermare tutti in casa Inter, a partire dal blocco attaccanti, dando fiducia a chi ha sprecato molto (Adriano) e a chi ha già dimostrato tanto (Ibra, Cruz e Crespo).
A parte Ibrahimovic però, il futuro delle altre tre punte non è realmente sicuro. Mentre per il brasiliano il problema è se la società deciderà veramente di rinnovare ulteriormente la fiducia già dimostrata in questi anni, per i due argentini potrebbero essere volontà esterne alla società a dettarne l’allontanamento.
Crespo è infatti richiesto da Mourinho al Chelsea. Per Cruz invece sembra ci sia la voglia di giocare con più continuità, mentre all’Inter sarebbe il quarto attaccante.
Di fronte a queste problematiche l’Inter ha pensato bene di mettere le mani su una punta che soddisferebbe le richieste tattiche di Mancini: l’honduregno David Suazo.
Non è un mistero che l’Inter insegua l’attaccante del Cagliari da tempo.
Ma sembra che Moratti abbia rivelato a degli amici che l’honduregno sarà il suo regalo di compleanno (compleanno che ricorre oggi e che festeggia i 62 anni del patron dell’Inter) e che la trattativa è già praticamente conclusa per una cifra di 14 mln.
Moratti è stato subito interpellato dai giornalisti al riguardo e ha risposto con un evasivo: ‘Da parte nostra non c’è alcuna ufficializzazione”, frase che sembra più una conferma che una smentita.
Se fosse vero l’arrivo di Suazo potrebbe significare l’addio ad una delle 4 punte che hanno portato l’Inter a conquistare il 15° scudetto.