Roma, Rudi Garcia pensa solo ai tre punti: "Contro il Catania, dobbiamo vincere"

Le dichiarazioni dell'allenatore francese, a due giorni da Roma - Catania.

L'ultima partita di campionato del 2013 della Roma si giocherà domenica pomeriggio, allo Stadio Olimpico di Roma, contro il Catania. La squadra di Rudi Garcia, nelle ultime cinque partite, ha conquistato i tre punti soltanto in un'occasione (nella quindicesima giornata in casa contro la Fiorentina) e, di conseguenza, è stata sorpassata al primo posto dalla Juventus e successivamente ha iniziato a perdere terreno sempre nei confronti dei bianconeri: oggi, la vetta dista cinque punti.

Per questo, l'imperativo dell'allenatore francese di origini spagnole è uno solo ossia vincere. Nella conferenza stampa che Rudi Garcia ha tenuto oggi, il tecnico ha fatto capire che i tre punti contro il Catania sono l'unica alternativa possibile. Queste sono state le sue principali dichiarazioni:

Dobbiamo vincere, vogliamo chiudere questo avvio di stagione condotto ad alto livello. Spero che l'Olimpico sia pieno, è importante giocare per i nostri tifosi, sarebbe un bel regalo di Natale portare i tre punti a noi e a loro.

Per la partita contro i rossazzurri, Rudi Garcia dovrà fare a meno di due pedine importanti: Daniele De Rossi e Kevin Strootman. Come già accaduto in più occasioni, però, al tecnico ex Lille non piace parlare troppo degli assenti ma preferisce concentrarsi sui giocatori a sua disposizione. Per sopperire alle assenze, Garcia, ad esempio, ha fatto i nomi di Taddei, Florenzi e Marquinho ma la formazione definitiva sarà decisa durante la giornata di domani.

Analizzando i suoi primi mesi in Italia trascorsi sulla panchina della Roma, Rudi Garcia, ovviamente, non può non ricordare con piacere lo scoppiettante inizio di campionato con dieci vittorie nelle prime dieci giornate. Per quanto riguarda, invece, il piccolo black-out che ha portato a quattro pareggi consecutivi, l'allenatore francese ha dichiarato che, a conti fatti, all'appello manca qualche punto.

Il 2014, invece, inizierà con un big-match dal sapore di scudetto: la trasferta a Torino contro la capolista Juventus. Per quanto riguarda questa partita, Rudi Garcia non vuole assolutamente fare calcoli sui calciatori diffidati che, contro il Catania, potrebbero rischiare di saltare il match con i bianconeri.

Sulle chiusure delle curve, invece, l'allenatore ha affermato che sarebbe più logico punire i singoli responsabili e non chiudere un intero settore dello stadio.

Garcia ha terminato la sua conferenza stampa, parlando di calciomercato: tra i desideri dell'allenatore, c'è quello di non cedere nessun calciatore attualmente a sua disposizione. Per quanto riguarda gli acquisti, Garcia ha affermato che è presto per parlarne.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: