40 anni ma Romario non molla


Dopo ogni partita d'addio, come ovvio, ci aspettavamo che appendesse le scarpette al chiodo ma Romario, brasiliano sempreverde(oro), non s'è mai stancato di tirare calci a quella palla che l'ha consacrato campione con le più disparate maglie. L'abbiamo visto in Europa (Olanda e Spagna), in Sudamerica (Brasile) e anche in Qatar e a 40 anni suonati è riuscito a vincere la classifica marcatori del campionato brasileiro con 22 gol regalati al suo Vasco de Gama.

Ma... c'è un ma. Ebbene Romario pare in rotta col club che lo fece esordire ormai 21 anni fa e invece di organizzare l'ennesima partita autocelebrativa e poi lasciare definitivamente la scena (non che lo vogliamo, ma pare fisiologico a quella età) è in trattativa con una squadra americana. E non con una squadra qualunque. No perché il Miami F.C. è un team ricco, gestito da brasiliani, in cui milita già Zinho (campione del mondo 1994 con i carioca) e soprattutto che disputa la USL (niente a che vedere con le unità sanitarie locali), la serie B degli Stati Uniti.

Sports Illustrated dice che ci sono buone probabilità che il buon vecchio Romario vesta la maglia azzurra dell'unica squadra di calcio professionistica del Sud della Florida. Di certo è nota la familiarità col luogo e gli apprezzamenti verso l'assolata Miami dell'attaccante, sicuramente a questo punto vorrà raggiungere quota 1000 gol in carriera (sta a quota 966), dunque... perché no? Si vedrà!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: