Inghilterra: calciatore del West Ham arrestato per aggressione a poliziotto

James Tomkins, difensore del West Ham, club che milita nella Premier League inglese, è stato arrestato la notte scorsa per aver aggredito un agente di polizia. La notizia è riportata dai tabloid britannici che oggi danno ampio risalto all’accaduto, frutto dell’ennesima notte brava di un calciatore. Secondo la ricostruzione della stampa d’oltremanica, Tomkins (24 anni) ha alzato il gomito trascorrendo alcune ore presso la discoteca di Brentwood, cittadina che si trova nella contea dell’Essex, all’indomani della sconfitta rimediata dalla sua squadra contro il Manchester United.

Presentatosi presso il nightclub ‘Sugar Hut’, Tmokins ci ha messo poco per ridursi in pessimo stato, cominciando ad infastidire le dipendenti del locale: lo staff ha subito chiamato la polizia, visto che il ragazzo era difficilmente riconducibile alla calma. Una volta giunta sul posto una pattuglia, il difensore del West Ham ha reagito in malo modo ad un poliziotto cui non è rimasto altro da fare che ammanettarlo e portarlo in cella presso la propria caserma.

Dopo aver trascorso una notte in carcere, Tomkins è stato rilasciato la mattina seguente in seguito al pagamento della cauzione, che non gli consentirà, però, di squagliarsela dal processo. Il prossimo 9 gennaio, infatti, Tomkins dovrà presentarsi davanti alla corte di Basildon dove dovrà rispondere delle accuse di ubriachezza molesta e resistenza a pubblico ufficiale. Per lo stopper del club londinese il 2014 si aprirà dunque con un processo per il quale si prospetta una condanna che potrebbe essere scontata quasi certamente in lavori socialmente utili.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail