Juventus, Vidal: "Conte è come un padre per me. L'anno prossimo punto al Pallone d'Oro"

Ecco cosa ha detto Vidal

Arturo Vidal, con i suoi 12 gol segnati in questa stagione, è senza dubbio uno degli uomini simbolo della Juventus firmata Antonio Conte, da tre anni dominatrice, tra alti (tantissimi) e bassi (pochissimi) del calcio italiano. Il centrocampista 26nne si è raccontato a La Gazzetta dello Sport, parlando anche della sua vita privata e delle difficoltà vissute in famiglia, quando il padre lo abbandonò (aveva 5 anni). Poi però ha parlato di calcio giocato, a partire dal suo Cile. Quando gli è stato chiesto se sia Zamorano o se sia lui il miglior calciatore cileno, la risposta è stata:


Questo non lo so, me lo dica lei. E’ una grande gioia essere già tra i primi, spero di essere considerato io il numero uno a fine carriera.

A proposito del prossimo in programma in Brasile, Vidal ha ammesso che per la sua Nazionale "è il Mondiale della vita". Quindi ha parlato del rapporto che lo lega ad Antonio Conte:

Ho sentito la sua fiducia fin dall’inizio. Mi ha sempre aiutato, mi ha insegnato tante cose, mi ha dato tranquillità. Per me Conte è come un padre.

Ed un padre, si sa, rimbrotta il figlio quando se lo merita. Per esempio quando Vidal tornò in ritardo dal Cile alla vigilia della trasferta di Firenze e per questo fu escluso dai titolari ("Avevo commesso un errore. Conte prese la decisione giusta"). Ma l'affetto paterno si dimostra anche responsabilizzando il figliolo:

In allenamento capita che Conte mi dia il fischietto e mi faccia guidare la squadra nelle sedute atletiche: mi piace molto questa responsabilità.

Per quanto riguarda l'attuale stagione della Juve, la delusione, fin qui, è rappresentata senza dubbio alcuno dall'eliminazione dalla Champions League:

Abbiamo una squadra per vincere la coppa, non per uscire al primo turno. Lasciamo perdere l’ultima partita, ma noi abbiamo giocato male il girone. Non eravamo in forma nelle prime partite.

Il Guerriero ha spiegato di aver prolungato il contratto con la Signora in quanto è una delle squadre più forti al mondo e ha auspicato di vincere con la maglia bianconera qualcosa in Europa. Infine, quando gli è stato chiesto se lui si sarebbe inserito nella lista dei 23 candidati al Pallone d’oro, ecco la risposta:

Sì. E nel 2014 punto a vincerlo.

L'ambizione non manca a Vidal.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail