Calciomercato Milan – Tutte le Notizie e le voci del 12 luglio 2012

Zlatan Ibrahimovic si toglie la maglia del Milan, è pronto per la cessioneIl calciomercato dei rossoneri: ecco la rubrica del 12 luglio con tutte le notizie, notiziuole, voci, indiscrezioni e aggiornamenti sulle trattative di mercato del Milan. Tutte le notizie di oggi, con relativa fonte.

Zlatan Ibrahimovic (le statistiche dello svedese nell'ultimo campionato)

La rivoluzione Milan (o lo smantellamento, se preferite) parte dalla cessione dello svedese, incluso in un pacchetto unico con Thiago Silva - l'incedibile brasiliano fino a qualche settimana fa - che porterà nelle casse dei rossoneri quasi 65 milioni di euro soltanto per i due cartellini. Ma Ibra vuole andare al Paris Saint Germain? Se arriveranno 14-15 milioni di euro annui d'ingaggio (ora ne percepisce "solo" 12) firmerà volentieri. Mino Raiola, che incasserebbe una nuova super commissione dall'ennesima cessione di Ibra, sta cercando di convincerlo e pare essere in dirittura d'arrivo. Secondo il Daily Mail la "sola" offerta per Ibra supera i 40 milioni, ma in questo momento è tutto un balletto delle cifre.

Thiago Silva (le statistiche del brasiliano nell'ultimo campionato)

Il centrale brasiliano, quello trattenuto dal "vecchio cuore rossonero", il presidente Berlusconi accompagnerà lo svedese Ibrahimovic al PSG. Ha appena firmato il rinnovo con il Milan a 6 milioni di euro netti, ma con i francesi ha già un accordo da 7.5 per 4 anni. Non c'è paragone.

Si apre il capitolo "sostituti", chi prenderà il Milan per rifondare la squadra. Ecco le varie ipotesi.

Dedé

Il difensore brasiliano ha rinnovato oggi fino al 2015 con il Vasco da Gama, in più è extracomunitario. Dopo l'ingaggio del portiere Gabriel il Milan può tesserare soltanto un altro giocatore senza passaporto comunitario, anche per questo sarebbe da escludere.

Davide Astori

Il difensore del Cagliari ha rifiutato da pochi giorni l'offerta faraonica dello Spartak Mosca: 12 milioni di euro alla società e 2.5 netti a lui. In conferenza stampa ha detto: "Ho rifiutato per restare in Serie A..." quindi non in Sardegna. Per Cellino il suo rifiuto è "impagabile", ma sarà il Milan in caso volesse prenderlo a doverlo pagare.

Carlitos Tevez

Rispunta il vecchio pallino di Adriano Galliani. In gennaio era disposto a vendere Pato al PSG per assicurarselo, operazione bloccata all'ultimo secondo da Berlusconi e dalla volontà del calciatore, ora l'argentino potrebbe arrivare al posto di Ibra. Anche lui è extracomunitario, la scelta dovrebbe ricadere su di lui per l'ultimo posto disponibile.

Ricardo Kakà

Lui ha anche il passaporto italiano e potrebbe tornare dopo gli ammiccamenti che risalgono già a qualche mese fa: certo "rifondare", "rivoluzionare" ripartendo da Kakà sarebbe un controsenso, ma i giornali sono scatenati sul suo nome.

Edin Dzeko

Il bosniaco del Manchester City risponde all'identikit: piaceva già 2 anni fa, è comunitario, ha un ingaggio decisamente più basso di Tevez (che incassa 7 milioni l'anno dagli inglesi). Ipotesi decisamente abbordabile vista la situazione.

Mattia Destro

Lui è certamente comunitario, è giovane e di belle speranze. Adriano Galliani ha già in via Turati Claudio Vigorelli, agente del calciatore. I rossoneri puntano ad inserirsi nella comproprietà fra Genoa e Siena forti dell'alleanza storica con il presidente Preziosi.

  • shares
  • Mail