Calciomercato: Mattia Destro, tutti lo vogliono, l'intreccio fra Genoa e Siena

Calciomercato, Mattia Destro grande protagonistaMattia Destro è il giovane attaccante italiano più richiesto del momento, fino a 12 mesi fa probabilmente la maggior parte delle persone cercava su Wikipedia per capire chi fosse questo giocatore che aveva esordito in Serie A con il Genoa e si apprestava ad iniziare la stagione con una nuova squadra, il Siena. Lui è l'ex primavera dell'Inter, il bomber di quella squadra nella quale militavano anche i Caldirola, gli Obi e i Santon e che trionfò al Torneo di Viareggio nel 2008, non prima di aver vinto gli scudetti con giovanissimi e allievi.

Le trenta presenze con il Siena (ma soprattutto i 12 gol segnati) lo hanno messo al centro dell'attenzione. Classe 1991, fisico longilineo, una discreta potenza e un ottimo senso del gol: l'identikit perfetto di ogni "prospetto". La Roma, in particolare, non ne fa mistero. Di Mattia Destro Zeman ha parlato pubblicamente e la cessione ufficializzata oggi del coetaneo Fabio Borini al Liverpool fa ritenere che i giallorossi stiano per sferrare l'attacco decisivo per assicurarselo già per la prossima stagione.

Mattia Destro: La Gallery Fotografica

Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica

Il calciomercato ruota essenzialmente attorno ai nomi stranieri, Destro (dopo le partenze verso l'estero di Verratti e proprio di Borini) è l'ultimo dei giovanissimi italiani, insieme ad Angelino Ogbonna del Torino, finiti nella lista di Cesare Prandelli per gli Europei 2012 e che rimarrà a giocare nel nostro campionato, in Serie A. Dicevamo della Roma, molto interessata a Destro, ma sull'attaccante c'è da tempo la Juventus: non è un mistero che quando il Siena ha riscatto la metà del suo cartellino (valore fissato a 1.3 mln di euro, bazzecole rispetto alle cifre di cui si parla ora) fosse forte dell'interesse dei bianconeri piemontesi.

Enrico Preziosi, che prendendolo dall'Inter all'interno dell'affare Ranocchia aveva compiuto uno dei suoi capolavori, è rimasto letteralmente incastrato. Aveva in mano Destro, ora ha in mano soltanto la metà di un cartellino che vale tanti soldi, ma non può disporne come avrebbe voluto. Il presidente del Genoa ha commesso una leggerezza imperdonabile di cui, nell'ambiente dei procuratori, sono in molti a ridere: dichiarare pubblicamente che, per lui, Destro vale 15 milioni di euro.

Il risultato? Ora il Siena ne pretende 8 per cedere la sua metà, ingolosita dalla possibilità di un guadagno del 700% nel giro di un solo anno. Come dargli torto?

Chi fosse disposto a pagare 15 milioni di euro per Mattia Destro non avrebbe difficoltà a prenderlo, basterebbe andare dal Genoa che sarebbe così in grado di accontentare le richieste di Mezzaroma, ma nemmeno la Juventus (che per prima si è mossa sul giocatore) vuole arrivare a quella cifra, almeno per il momento. Inutile prenderci in giro, a quelle cifre anche da Roma arriverebbe un "grazie, ma no".

La trattativa per Destro è dunque particolarmente complessa, ancora di più perché fra le pretendenti bisogna aggiungere l'Inter (disposta ad ammettere l'errore di averlo ceduto all'epoca con troppa fretta) e il Milan "da rifondare" di Adriano Galliani che ha già incontrato l'agente, Claudio Vigorelli, procuratore anche di Astori del Cagliari. Il giocatore è certamente affascinato dalla possibilità di approdare alla Roma di Zeman, uno che gli attaccanti giovani li fa giocare e li fa rendere, ma non è così ingenuo da ignorare che i giallorossi "nel suo ruolo" possono contare su Pablo Daniel Osvaldo, teorico titolare nel tridente dell'allenatore boemo.

A consigliare Mattia c'è anche un conoscitore di calcio: il padre Flavio Destro, ex giocatore e capitano dell'Ascoli alla fine degli anni '80 (per questo Mattia è nato ad Ascoli Piceno, anche se in quell'anno il papà giocava a Pescara). Destro è piemontese, nato nella cintura torinese, a Rivoli, ed ex primavera del Torino. Nelle ultime stagioni è stato vice di Franco Lerda, prima al Crotone e poi proprio al Toro in una esperienza non troppo fortunata, di certo saprà guidare al meglio il figlio in una scelta delicatissima: la squadra di prima fascia nella quale tentare il grande salto.

La prima e l'ultima parola sulla decisione spetteranno a lui, sempre che intanto Siena e Genoa siano riuscite a trovare un punto d'incontro (o qualcuno in grado di mettere sul piatto 15 milioni fra cash e contropartite tecniche).

Mattia Destro: La Gallery Fotografica

Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica
Mattia Destro: La Gallery Fotografica

  • shares
  • Mail