31/a giornata. Parma e Inter per salvezza e Champions League

Tutto pronto per la sfida di questo tardo pomeriggio tra Parma e Inter (Stadio Tardini, ore 18, arbitro Tagliavento), una partita priva di significati extrasportivi come Milan – Fiorentina di questa sera, ma ugualmente importante per le ultime lotte aperte in questa Serie A 2005-2006: quella per la Champions League e quella per la salvezza.

La tradizione non è certo favorevole ai nerazzurri (corsari solo nel 2002-2003 su quindici precedenti) anche se il Parma negli ultimi anni ha faticato sempre di più ad aver ragione degli interisti, che sono rimasti la cugina un po’ più povera delle due sorelle ma certamente in posizione privilegiata rispetto al ridimensionamento del Parma post-Tanzi.


Beretta sembra confermare la squadra che ha disputato il primo tempo dell’amichevole di mercoledì, con il solo inserimento di Bonera a sinistra che sembra aver recuperato dall’attacco influenzale. Ennesima esclusione, quindi, per Morfeo se è vero, come sembra, che l’unico ballottaggio è tra Pisanu (schieramento più aperto) e Dessena (squadra più difensiva). Perdurando le assenze di Guardalben e Cardone, davanti a Bucci i gialloblù dovrebbero schierare Ferronetti, Cannavaro, Fernando Couto e Bonera in difesa; Fabio Simplicio e Grella in mediana; Pisanu, Marchionni e Bresciano come trequartisti dietro Corradi. Morfeo dovrebbe essere in panchina con De Lucia, Rossi, Contini, Cigarini e Dessena; mentre non è da escludere un’apparizione anche per Delvecchio, che si gioca il posto di attaccante di scorta con Paponi e Ruopolo.


Squadra fatta anche sul fronte interista con Mancini che dovrebbe schierare ben due italiani (Toldo e Materazzi) rispetto al solito zero. Davanti al portiere veneto, che sembra aver definitivamente scalzato Julio Cesar, la linea a quattro sarà composta da Javier Zanetti e Wome sulle fasce e Cordoba e appunto Materazzi in mezzo. A centrocampo l’assenza di Figo (sicuramente un bel sospirone per Bonera…) sarà colmata da Cesar sulla sinistra con Stankovic dirottato sull’altra fascia. In mezzo la solita coppia argentina Veron – Cambiasso a innescare Adriano e il ritrovato Recoba di punta. Fuori Samuel, dunque, in vista degli incontri di Champions League e Cruz e Martins che si accomodano in panchina pronti a subentrare a partita in corso.

  • shares
  • Mail