E' ufficiale: Robin Van Persie lascia l'Arsenal

La notizia che stavano aspettando in molti è finalmente giunta: Van Persie lascia l'Arsenal(Corriere Sportivo). Dopo svariati rimandi della questione, che fino a ieri non sembrava potesse trovare un epilogo prima della prossima settimana. La questione lasciava con il fiato sospeso soprattutto la Juventus tra le italiane, che puntava all'asso olandese come punta di diamante simbolo di un nuovo corso.

Insieme ai bianconeri erano pronti sul trampolino di lancio le due temibili (e motivate) inglesi di Manchester. La battaglia si profila quindi interessante e senza esclusioni di colpi ora che l'ex capitano dei Gunners ha finalmente una posizione ufficiale sul mercato. L'allenatore dei Gunners ha fatto esplicita richiesta che il suo destino venga deciso prima della partenza per la tournèe estiva nel sudest asiatico dell'Arsenal, prevista per sabato

In casa Juve non si è mai nascosta l'intenzione di far incarnare a Van Persie il ruolo di top player per gli acquisti di questa stagione. Ma la vecchia signora, nel suo solito stile, ama agire con prudenza e non farsi prendere troppo dall'entusiasmo. I lati negativi dell'operazione sono infatti ben chiari: l'età avanzata di Van Persie (presto ventinovenne), il suo alto ingaggio e la sua inesperienza nel campionato italiano. Mentre due di questi parametri sono opinabili, il fatto che la Juve non riesca a garantire i 7,5 milioni di euro del suo ingaggio non è invece una novità.

La forza del Manchester City, con le spalle coperte dallo sceicco Al Nahyān, si potrebbe infatti vedere proprio nell'aspetto economico della questione. L'interesse del team di Mancini è decantato al pari di quello di Conte, ma con la sostanziale differenza di qualche milione in più che gli inglesi sarebbero in grado di mettere sul piatto.

Un ingresso delle ultime ore è invece quello di Alex Ferguson, che sembra ormai impuntato a far ricoprire a Van Persie il tanto ricercato ruolo di attaccante al fianco di Rooney. Con l'ingresso del Manchester United la corsa sembra attualmente essere a tre.

La sfida è ufficialmente aperta e i club in gioco sono in grado di mettere sul piatto prestigio, denaro e garanzie. Chi sarà più convincente?

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail