Sfida tra i ghiacci

Ieri, 7 giugno, mancava un anno esatto all’inizio dell’Europeo di Svizzera e Austria. Per celebrare la ricorrenza le due federazioni hanno organizzato una partita evento sul ghiacciaio del monte Jungfraujoch alla modesta altitudine di 3.545 metri sul mare. Alla partita hanno preso parte giocatori del presente e del passato, tra le vecchie glorie ad esempio

Ieri, 7 giugno, mancava un anno esatto all’inizio dell’Europeo di Svizzera e Austria. Per celebrare la ricorrenza le due federazioni hanno organizzato una partita evento sul ghiacciaio del monte Jungfraujoch alla modesta altitudine di 3.545 metri sul mare.
Alla partita hanno preso parte giocatori del presente e del passato, tra le vecchie glorie ad esempio erano presenti Michael Laudrup, Sergei Aleneikov e Paulo Sousa.

Il campo artificiale misurava 30 metri in lughezza e 15 in larghezza e le due squadre si sono affrontate in una sfida 5 contro 5. I giocatori “svizzeri” indossavano magliette che portavano sulle spalle tutte il numero 20 mentre gli “austriaci” si schieravano con il numero 08.
L’aria rarefatta come prevedibile ha fatto si che le prestazioni non siano state entusiasmanti e la partita è terminata con un risultato di parità, 5 reti per parte.

Da segnalare la doppietta del capitano elvetico Chapuisat che riveste anche il ruolo di ambasciatore di UEFA 2008, ha diretto l’incontro l’esperto Urs Meier.
Per fortuna le partite del prossimo europeo non si giocheranno a queste altitudini, ma è da sottolineare l’originalità dell’iniziativa che mira a mettere in evidenza uno degli aspetti più caratteristici di questi due paesi e cioè la montagna, non a caso questa compare anche nel logo ufficiale della manifestazione.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Amichevoli

Tutto su Amichevoli →