Europei Under 21: che noia!

Quattro le partite finora giocate all’Europeo Under 21 che sis ta svolgendo in Olanda. Sono scese in campo tutte e otto le finaliste che ambiscono al trono continentale e il sapore che abbiamo sul palato è piuttosto amaro. Ci aspettavamo squadre un po’ più spregiudicate che mettessero in luce campioni, forse ancora un po’ in

di



Quattro le partite finora giocate all’Europeo Under 21 che sis ta svolgendo in Olanda. Sono scese in campo tutte e otto le finaliste che ambiscono al trono continentale e il sapore che abbiamo sul palato è piuttosto amaro. Ci aspettavamo squadre un po’ più spregiudicate che mettessero in luce campioni, forse ancora un po’ in erba, ma talentuosi. E in realtà qualche campioncino c’è, ma fino ad ora ha prevalso la tattica sulla tecnica, la paura di perdere piuttosto che la voglia di vincere, il desiderio di stare attenti a non prenderle piuttosto che cercare di imporre il proprio gioco.
E così, quattro partite giocate, per un totale di 360 minuti, e la miseria di 2 goal realizzati, tra cui quello beccato dagli Azzurrini.
E’ abbastanza normale quando la posta in palio è alta vedere spettacoli non proprio esaltanti, basta pensare alla finale Mondiale tra Italia e Francia o alla finale di Champions tra Milan e Liverpool.
Ci sono delle eccezioni anche in quelle circostanze; abbiamo assistito a partite epiche come lo stesso Mila-Liverpool del 2005 ma in genere, la tendenza è questa.
Stessa ragione per cui la tanto bistrattata Coppa Italia, riserva sempre delle finai divertenti e quasi sempre, ricche di goal.
E allora mi chiedo: è normale che a livello giovanile (perchè fino a prova contraria le competizioni Under 21 sono giovanili) si debba annoiarsi a motivo di ragazzi anche talentuosi, indottrinati da allenatori pragmatici e cinici, e influenzati dall’ambiente circostante, dai media che tendono ad esasperare l’importanza di certi eventi?
Avete mai visto una partita del campionato primavera, o il Torneo di Viareggio o incontri di rappresentative dei Giovanissimi o di altre categorie giovanili? Ormai si è quasi totalmente perso il gusto del gioco e del divertimento, sacrificato sull’altare del risultato ad ogni costo.
E poi ci interroghiamo sul perchè dell’incapacità ad accettare una sconfitta.
Mi auguro di essere smentito, magari da stasera stessa…

I Video di Calcioblog