Il Milan si ritira dalla corsa a Suazo

Lo avevamo anticipato poche ore fa, ora è sicuro. Suazo, nonostante l’offerta lampo dei rossoneri, sarà un giocatore dell’Inter. La volontà del giocatore è stata determinante, e una telefonata di Suazo a Cellino ha chiarito in modo inequivocabile la situazione. Il Milan quindi non ha potuto fare altro che ritirarsi dalla trattativa e lasciare campo

Lo avevamo anticipato poche ore fa, ora è sicuro. Suazo, nonostante l’offerta lampo dei rossoneri, sarà un giocatore dell’Inter.
La volontà del giocatore è stata determinante, e una telefonata di Suazo a Cellino ha chiarito in modo inequivocabile la situazione.
Il Milan quindi non ha potuto fare altro che ritirarsi dalla trattativa e lasciare campo libero ai cugini neroazzurri.
Ecco il comunicato che si legge sul sito ufficiale del Milan:

Il Milan ha stipulato con il Cagliari Calcio un contratto avente ad oggetto la cessione in compartecipazione del calciatore David Suazo.
Tuttavia, preso successivamente atto che il calciatore aveva precedentemente sottoscritto con F.C. Internazionale un contratto di lavoro sportivo, comunica di ritirarsi dalla trattativa.
Il Milan desidera peraltro sottolineare di aver operato nella vicenda lealmente ed in piena conformità con i regolamenti sportivi nazionali e internazionali.


Il Milan non è riuscito quindi a restituire lo ‘sgarbo Ibrahimovic’ ai neroazzurri e ora dovrà rimettersi in moto per cercare un attaccante di livello.
Se Galliani, infatti, dopo l’offerta per Suazo aveva dichiarato che con l’honduregno il mercato era chiuso, ora è più aperto che mai.

Cellino ha spiegato il perchè dell’ennesimo cambiamento di rotta:

“Suazo mi ha chiamato alle 21.30 e mi ha detto che vuole andare all’Inter. Tra le lacrime mi ha spiegato che, al di là delle visite mediche già fatte che comunque lo impegnano, è deciso a prendere questa strada perché da mesi l’Inter lo sta seguendo con grande attenzione, Mancini lo ha chiamato diverse volte trasmettendogli molto entusiasmo. Anche se apprezza il gesto del Milan, Suazo ha paura che quella rossonera sia soltanto una mossa per mettere i bastoni tra le ruote all’Inter. Non mi ha lasciato neanche il tempo di replicare, l’ho sentito molto sicuro. Io posso solo dire che, a questo punto, lascerò libero il giocatore di fare la sua strada. Io mi sono comportato in maniera leale sia con l’Inter sia con il Milan. A un certo punto mi sembrava che la trattativa con il club di Moratti non avesse sbocchi. Ora c’è quella clausola di 14 milioni, vorrà dire che mi daranno i soldi e magari non avrò nemmeno Acquafresca. Di certo non andrò a chiederlo. Comunque in questa vicenda, a riprova che io non ho giocato al rialzo, al Milan avevo chiesto esattamente la stessa cifra pattuita per la clausola, cioè 14 milioni di euro, non un soldo in più”

I Video di Calcioblog