Arsenal-Juve 2-0: le pagelle!


Una partita pessima in terra londinese da parte di una Juventus inguardabile. Giustamente sconfitta dall'Arsenal per 2-0, ecco i voti.

Buffon 6,5: Limita il passivo e si mostra sempre sicuro. Forse avrebbe potuto fare qualcosa in più sul gol di Fabregas.
Zebina 5: Tenta qualche proiezione offensiva, invano. Incerto in difesa, alla fine viene giustamente espulso per doppia ammonizione.
Zambrotta 5,5: Parte bene ma poi alla distanza si spegne e sulla sua fascia non accade più nulla. Non lo aiuta Mutu.
Cannavaro 6: Sufficiente la sua prestazione, indaffarato com'è a spegnere le folate d'attacco di Henry e soci.
Thuram 6: Come il compagno di reparto mette più di una pezza avanti a Buffon, benché non riesce a essere decisivo sui gol.

Camoranesi 5.5: Parte malissimo poi piano piano ingrana la marcia. Suo l'unico tiro in porta dei bianconeri, rovina tutto con l'espulsione.
Emerson 6: Un ombra ed è un merito in una partita in cui tutti sono stati protagonisti negativi. Non il solito, ma neanche insufficiente.
Vieira 5: All'inizio pare ambientarsi al meglio nel suo Highbury. Poi si fa soffiare palloni da tutti, sbaglia facili appoggi e si concede l'ennesima ammonizione.
Mutu 4,5: Irritante perché perde sempre palla e non riesce mai a saltare l'uomo. Su una punizione invece di metterla in mezzo manda in curva.
Chiellini S.V.: Si fa notare solo per una gomitata nel finale.

Ibrahimovic 4: L'esatta fotocopia di quello che è stato per tutta la stagione e cioè un giocatore inutile. Si piace da sé ma agli altri proprio no.
Trezeguet 5: Il solito voto che il francese si becca quando non segna. Un fantasma che appare solo quando fa le sue sponde. Alla fine sostituito.
Zalayeta S.V.: Chi l'ha visto?

Capello 4,5: Solita Juve capelliana formato "trasferta europea". Colleziona la quarta sconfitta di fila in partite lontano da Torino nelle partite ad eliminazione diretta (Madrid, Liverpool, Brema, Arsenal) e non caccia un irritante Ibrahimovic. Se la Juve non ha cambi la colpa è anche sua che ha fatto ammuffire giocatori altre volte importanti (Giannichedda, Olivera, Zalayeta).

Lehmann 6: Sicuro in un paio di uscite. Per il resto riposo assoluto per il tedesco.
Ebouè 7: Sulla fascia destra annulla prima Mutu e poi Zambrotta, quindi si propone in attacco pericolosamente.
Tourè 7: Un colosso in difesa, incide non indifferentemente sulle prestazioni deludenti degli attaccanti avversari.
Senderos 6,5: Non sicurissimo ma di certo il ragazzetto svizzero non demerita. Anzi, fa fare la figura del pollo a Zlatan.
Flamini 6: Non un fulmine di guerra ma il suo lo fa, e bene.

Hleb 5,5: Impreciso nei contropiedi e in alcuni appoggi, il bielorusso è forse stato il peggiore dei londinesi.
Gilberto 6: A centrocampo fa la diga e sebbene non spadroneggi accontenta ampiamente Wenger.
Fabregas 8: Morde sulle caviglie degli avversari, fa sempre il passaggio giusto, fa il gol dell'1-0 e da l'assist a Henry per il 2-0. Qualcos'altro?

Pires 7: Oltre a rubare il pallone che da il "la" al primo gol all'ex compagno di squadra Vieira, corre e si danna, sempre lucidamente.
Reyes 7: Altro folletto lo spagnolo che sulla sinistra pare una furia tanto che Camoranesi viene espulso perché l'italo-argentino, frustrato, non può che falciarlo.
Van Persie S.V.: Fugace apparizione sul terreno di gioco.
Henry 7,5: Veloce all'inverosimile, intelligente e sopraffino, il francese si dimostra vero campione non sbagliando nulla, ma proprio nulla.

Wenger 6.5: Col suo solito aplomb disegna un Arsenal che pare perfetta, forse più per i demeriti della Juve che per sue argute scelte. Di certo è coraggioso a puntare sui dei ragazzini che non lo deludono. Tutt'altro.

Frojfeldt 7: Ottimo arbitraggio, nulla da eccepire.

Insomma, la Juve è uscita dalla Champions League edizione 2005/2006!

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: