Copa America: Messico ai quarti, Venezuela quasi

Il Messico è la prima formazione a qualificarsi ai quarti di finale della Copa America 2007. Lo fa a spese dell’Ecuador che, al contrario, ha un piede e mezzo fuori. Era uno svarione della difesa ecuadoregna, a regalare il vantaggio ai centroamericani, grazie a Castillo (forse uno dei giocatori più talentuosi in campo) di siglare

di



Il Messico è la prima formazione a qualificarsi ai quarti di finale della Copa America 2007. Lo fa a spese dell’Ecuador che, al contrario, ha un piede e mezzo fuori. Era uno svarione della difesa ecuadoregna, a regalare il vantaggio ai centroamericani, grazie a Castillo (forse uno dei giocatori più talentuosi in campo) di siglare il più facile dei gol a porta vuota. I gialloblu assaltavano il forte messicano all’arma bianca, venendo però sempre rispediti al mittente, grazie anche alla prestazione maiuscola dell’estremo difensore Sanchez che parava di tutto. Il gol della sicurezza era ad opera di Omar Bravo (entrato da poco) a 10’ dalla fine e a nulla serviva la rete di Mendez che accorciava soltanto le distanze.
I padroni di casa del Venezuela, nel gruppo A, superano il Peru per 2-0 grazie ai goal di Cichero e Arismendi, entrambi nella ripresa.
Nonostante il Peru si ritrovi a giocare in 10 per 75 minuti per l’espulsione di Pedro Garcia, che si fa cacciare da per un’aggressione ai danni del centravanti venezuelano Maldonado, la partita rimane tesa e vibrante fino al 8esimo.
E’ il minuto del raddoppio dei padroni di casa, che arriva un minuto dopo l’espulsione di Ricardo Parez che riporta le due formazioni in parità numerica, riaprendo apparentemente la partita. Illusione di 60 secondi.
Il Venezuela torna a vincere in Copa America dop 40 anni e si candia per un posto nei quarti.