Il destino di Nocerino

E’ uno dei giovani più interessanti del panorama nostrano, un cardine del centrocampo della nazionale Under 21, reduce da una stagione entusiasmante a Piacenza. La Juve per prendere la metà di cartellino che gli mancava ha speso 4 milioni di euro ma nonostante questo non sembra ancora convinta di voler investire su di lui tanto

E’ uno dei giovani più interessanti del panorama nostrano, un cardine del centrocampo della nazionale Under 21, reduce da una stagione entusiasmante a Piacenza. La Juve per prendere la metà di cartellino che gli mancava ha speso 4 milioni di euro ma nonostante questo non sembra ancora convinta di voler investire su di lui tanto che la campagna acquisti ha portato a Torino Tiago e Almiron.
Antonio Nocerino, classe 85, intanto si sta godendo le sue vacanze in famiglia nella sua città natale, Napoli. E proprio dalla città partenopea arriva il corteggiamento più affascinante. Eddy Reja lo vorrebbe nella sua rosa per affiancarlo a tutti quegli altri giovani che stanno arrivando, Marino vorrebbe accontentarlo e De Laurentiis ha fatto il suo mettendosi in contatto con Cobolli Gigli e pregandolo quasi in ginocchio.

Il problema è che non c’è solo il Napoli sulle tracce del giocatore.
Già da tempo si parla di un interessamento dell’Udinese, la società friulana in questi ultimi mesi ha trattato già con la Juventus per Iaquinta e non è detto che in questi incontri non si siano raggiunti accordi preliminari anche per altri affari.
Ma c’è anche un’altra città che ultimamente ha intrapreso una politica di valorizzazione dei giovani, la Fiorentina di Prandelli parrebbe molto interessata anch’essa al giocatore per ricostruire la coppia di centrocampo Nocerino-Montolivo che anche in nazionale ha tanto ben fatto, c’è da dire poi che anche i viola dal punto di vista del mercato ultimamente hanno sempre lavorato bene con la dirigenza bianconera.

Nonostante tutto questo a Napoli sono convinti che alla fine il richiamo di casa sarà più forte, che il giovane che qualche anno fa partì dalla sua città ai piedi del Vesuvio se dovesse trovarsi di fronte ad una scelta non esiterebbe un secondo.
Quindi l’ultimo ostacolo da considerare sarebbe la posizione della Juventus che dopo aver pagato un bel gruzzoletto per averlo tutto per sé probabilmente non potrà permettersi di rischiare un’altra asta al rialzo l’anno prossimo, motivo per cui cercherà di ottenere la sistemazione più “comoda”.
L’importante comunque è non sprecare le potenzialità di questo giocatore, qualunque sia il colore della sua maglia la prossima stagione, speriamo solo gli venga data una chance per mettere in mostra le sue qualità.

[foto piacenzacalcio.it]