De Sanctis rescinde con l’Udinese e firma per il Siviglia

Il mercato dell’Udinese ha vissuto momenti di vero fermento in questo mese, tra le cessioni di Iaquinta e Natali e le acquisizioni di Floro Flores, Quagliarella e Mesto. Ma il vero colpo di scena è di questi giorni. Infatti a sorpresa e dopo 8 anni in bianconero, il portiere titolare Morgan De Sanctis ha deciso

Il mercato dell’Udinese ha vissuto momenti di vero fermento in questo mese, tra le cessioni di Iaquinta e Natali e le acquisizioni di Floro Flores, Quagliarella e Mesto.
Ma il vero colpo di scena è di questi giorni. Infatti a sorpresa e dopo 8 anni in bianconero, il portiere titolare Morgan De Sanctis ha deciso di avvalersi normativa Fifa che rende possibile la rescissione unilaterale del contratto per i giocatori con più di 28 anni e da almeno due anni nel club da cui si intende svincolarsi.
A comunicare la decisione del portiere è stato il dg dei friulani Leonardi: “Noi cercheremo di difenderci nelle sedi opportune. Ogni commento, dal punto di vista umano lo lascio ai nostri tifosi“.
La decisione di De Sanctis ha preso, ovviamente, di sorpresa l’ambiente bianconero, e probabilmente creerà un precedente per i giocatori che intendono avvelersi di questa clausola.
Questa clausola, che tutela procuratori e giocatori a scapito delle società, permetterà a De Sanctis di accasarsi al Siviglia e giocare così la prossima Champions League dai preliminari.

Leonardi ha poi parlato anche del mercato dell’Udinese che è tutt’altro che chiuso: “Ci manca ancora un tassello a centrocampo, contiamo a breve di chiudere la trattativa per Nocerino. Con la Juve c’è già un accordo, in settimana potrebbero esserci delle novità”.
Il nuovo tecnico Pasquale Marino è soddisfatto del mercato svolto finora: “Abbiamo costruito una squadra in maniera armonica partendo da una precisa idea di modulo e di gioco. Adesso in ritiro ci conosceremo meglio e sfoltiremo la rosa. Quando si è in troppi il lavoro perde in qualità. Sì, il reparto cui serve un ritocco è il centrocampo e Nocerino sarebbe il giocatore ideale per il nostro tipo di progetto”.