De Renzis, avvocato di Conte: "Il quadro è ridimensionato"

E' una normale pioggia e non un'alluvione quella abbattutasi su Antonio Conte dai palazzi della Giustizia Sportiva. La stampa in generale (e forse anche l'entourage dell'allenatore juventino) prevedeva deferimenti più pesanti da parte del procuratore Stefano Palazzi. Come già anticipato si presume che per il tecnico salentino la direzione più probabile sarà quella del patteggiamento.

Il legale di Antonio Conte, Antonio De Renzis, pochi minuti fa, è intervenuto su Sky Sport quasi anticipando questa mossa e motivandola, comprensibilmente, con la carenza di garantismo a cui si va incontro quando c'è da affrontare un processo accusatorio e sportivo. Qualche ora prima il legale dell'allenatore ha rilasciato un 'intervista a Tgcom24:

"Quando è iniziata questa vicenda sia a Cremona che alla Procura federale ci sono stati scenari molto gravi. A Cremona, come il procuratore Di Martino ha affermato, lo scenario si è ridimensionato e credo andremo incontro a un'archiviazione. Per quanto riguarda la Procura federale, adesso vediamo che si tratta di omessa denuncia e non illecito. Abbiamo ridimensionato il quadro. Credo che l'attività svolta nel periodo d'indagini abbia contribuito nel delineare e ridimensionare l'ipotetica responsabilità del signor Antonio Conte".

Sull'ipotesi patteggiamento il legale ha aggiunto:


"Un avvocato previdente non esclude niente a priori perché deve valutare le situazioni in cui si deve muovere. Il patteggiamento nella giustizia penale è una cosa, nella giustizia sportiva un'altra. L'ipotesi non viene fatta dalla difesa e da Antonio Conte, io non posso dire se ci sarà o meno. Abbiamo definito il primo step ridimensionando l'ipotesi accusatoria, poi valuteremo come muoverci. Tutti hanno sempre detto che il processo sportivo è un processo con l'inversione dell'onere della prova dove l'incolpato deve dimostrare che l'incolpante dice delle bugie. Se noi non intendiamo il patteggiamento in maniera diversa, allora non c'è onestà intellettuale. Per il momento prendiamo con serenità il ridimensionamento delle ipotesi accusatorie".

Ancora De Renzis all'Ansa:


"Sono stati mesi di grande sofferenza, gestita con lavoro e silenzio. Ora abbiamo raggiunto un primo step, lo scenario è cambiato, è completamente ridimensionato e si avvicina a rendere giustizia a una persona di moralità specchiata come Antonio Conte".

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail