Calciomercato Milan – Tutte le Notizie e le voci del 26 luglio 2012

Il calciomercato dei rossoneri è nel segno di Kakà. Ecco la rubrica del 26 luglio con tutte le notizie, notiziuole, voci, indiscrezioni e aggiornamenti sulle trattative di mercato del Milan. Tutte le notizie di oggi, con relativa fonte, aggiornate in tempo reale, minuto per minuto ad ogni novità significativa.

Esce allo scoperto la trattativa del Milan per Kakà e iniziano a spuntare anche le indiscrezioni su prezzi e offerte. Ma a complicare la situazione già difficoltosa sembra essere comparso anche Mourinho. Per Cassano sbuca un'ipotesi che se andasse in porto potrebbe ridare il sorriso al barese.

Kakà

Da una cena che poteva avere dell'innocente, per chi avesse proprio voluto crederci, l'incontro tra Galliani e l'agente di Kakà si è spostato in sedi più ufficiali. Quello che sembrava un sogno lontano giunge quindi su una vera tavola delle trattative, tanto da meritarsi la prima pagina della Gazzetta dello Sport. Proprio oggi è iniziata la missione di Ernesto Bronzetti, addetto a tessere un accordo tra Milan e Real. Le condizioni perchè vada in porto non sono più un segreto per nessuno e confermano le ipotesi fatte fin ora. Il Milan punterebbe a un prestito gratuito pagando al brasiliano lo stipendio di 5 milioni di euro. Kakà attualmente ne percepisce 10, quindi o rinuncia lui a parte dello stipendio o deve contribuire il Real a mettere la differenza. Da Tuttosport invece, arriva una notizia a sorpresa che rimescolerebbe totalmente le carte. Pare che Mourinho abbia proprosto all'Inter uno scambio Kakà per Maicon. Giusto perchè mancava un altro elemento a destabilizare la partenza di Kakà.

Cassano

Dopo aver rifiutato le offerte dalla Cina e dal Qatar perchè non voleva andare all'estero e aver appurato che la strada che porta alla Sampdoria è impraticabile, per il barese spunta una soluzione a sorpresa. E se Cassano andasse all'Inter? La squadra di cui è sempre stato tifoso, come lo è tutt'ora, sarebbe una bella soluzione che porterebbe il sorriso a Cassano. Il malcontento del barese è ormai chiaro, sia a seguito delle partenze di Ibrahmovic che di Thiago Silva, sia per il mancato prolungamento del suo contratto in rossonero. Oltretutto già prima di passare al Milan era nell'aria un suo approdo all'Inter, che non sia la volta buona?

Diarra e Yanga-Mbiwa

Nonostante i due giocatori siano ormai un punto fermo delle trattative milaniste, sembra che in entrambi i casi il Milan non voglia sacrificarsi più di tanto per averli. Sul fronte Diarra, infatti, chi dovrà accontentarsi affinchè l'affare vada in porto sono il Real e il giocatore. L'ostacolo più grosso è nello stipendio di Diarra, che ammonta a 4,5 milioni, giudicato inarrivabile per il Milan. Sul fronte francese, invece, resa nota l'entità dell'offerta al Montpellier e a Yanga-Mbiwa, molto propenso alla partenza, i rossoneri ora attendono alla finestra sapendo che se ci sarà resistenza da parte del club si potrà sempre attendere la scadenza del contratto del giocatore, legato al Montpellier fino al 2013.

Carvalho

Spunta per ora come un fungo un'altra ipotesi per il reparto difensivo dei diavoli rossi. Ma come è accaduto per molte voci che ci son state fin ora, non è detto che anche questo accenno non si trasformi in una trattativa vera. Questa volta si tratta di Ricardo Carvalho, messo anche lui alla porta da Mourinho. Per il Milan il difensore portoghese è sempre stato un pallino. Per i rossoneri grandi spese al Real Madrid Market.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail