Tevez al Manchester. Ma anche no

Se in Italia a caratterizzare il mercato è ‘l’affare Chivu’, con le tante offerte e trattative e poi il nulla di fatto e la rottura tra società e giocatore, anche in Inghilterra c’è una trattativa che scotta. Parliamo di Carlos Tevez, il cui cartellino attualmente appartiene al West Ham ma che sicuramente vorrebbe giocare in

Se in Italia a caratterizzare il mercato è ‘l’affare Chivu’, con le tante offerte e trattative e poi il nulla di fatto e la rottura tra società e giocatore, anche in Inghilterra c’è una trattativa che scotta.
Parliamo di Carlos Tevez, il cui cartellino attualmente appartiene al West Ham ma che sicuramente vorrebbe giocare in club più blasonati e con obiettivi più ambiziosi di quelli degli Hammers.
Per lui si era parlato tempo fa di Chelsea e Inter, ma alla fine l’unica società che ha presentato offerte concrete e consistenti è stato il Manchester United, disposto a pagarlo 44 mln di euro.
I Red Devils sono scatenati sul mercato e dopo gli acquisti di Hargreaves, Nani e Anderson, sono pronti a tirare fuori dal cilindro altre sterline.
L’attaccante argentino dal canto suo ha già sostenuto le visite mediche in Venezuela e ha colto al volo l’offerta del club campione d’Inghilterra.
Anche Ferguson ha espresso il proprio ottimismo nei confronti dell’operazione. Ottimismo non condiviso però dal presidente del West Ham che ha dichiarato: “Il giocatore è sotto contratto con noi fino al 2010, non c’è accordo che gli permetta di andare via“.
Questa presa di posizione è fonte di stupore dato che pochi giorni fa il West Ham aveva addirittura sfrattato Tevez dal suo appartamento a Londra, gesto che sembrava una inequivocabile conferma dell’addio di Tevez agli hammers.

La trattativa che porta a Tevez inoltre potrebbe influenzare anche il futuro di Giuseppe Rossi, che nel caso arrivasse l’attaccante argentino sarebbe ceduto probabilmente ad un club italiano (Fiorentina o Parma su tutti).