Lucarelli in Ucraina!

Toni al Bayern di Monaco, Grosso al Lione e da ieri notte anche un altro pezzo di Italia fa le valigie e lascia il Bel Paese: Cristiano Lucarelli infatti s’è accordato con gli ucraini dello Shakhtar Donetsk approdando così in un campionato, quello ucraino, in cui potrà fare sfaceli. La squadra, allenata in passato anche

Toni al Bayern di Monaco, Grosso al Lione e da ieri notte anche un altro pezzo di Italia fa le valigie e lascia il Bel Paese: Cristiano Lucarelli infatti s’è accordato con gli ucraini dello Shakhtar Donetsk approdando così in un campionato, quello ucraino, in cui potrà fare sfaceli. La squadra, allenata in passato anche da Nevio Scala e che ha vinto 3 volte la Vyscha Liha, verserà nelle casse dei labronici 8 milioni di euro mentre all’attaccante ha fatto firmare, ieri a Forte dei Marmi, un contratto da 4 milioni netti a stagione per 3 anni più una clausola di rescissione di 20 milioni e la fascia da capitano.
Nei giorni scorsi Lucarelli era stato avvistato nella cittadina ucraina ma aveva dichiarato che era stato lì solo per un viaggio di piacere con la famiglia; ieri però il Livorno non lo aveva convocato per il raduno estivo e in poche ore si sono scoperti tutti gli altarini. Rinat Akhmetov, magnate ucraino e presidente del club, è riuscito a convincere l’ex torinista e ha messo a segno un ottimo colpo anche se il campionato italiano perde uno dei protagonisti assoluti degli ultimi 3 anni: proprio il proprietario del team, un uomo con 2 miliardi di euro, presenzierà alla presentazione del giocatore che avverrà lunedì.

Ricordiamo che anche il fratello di Cristiano, Alessandro Lucarelli, ha cambiato maglia: l’anno scorso guidava la difesa della Reggina mentre nella prossima stagione sarà baluardo difensivo di quella del Siena. Un cambiamento di certo più morbido rispetto a quello drastico e incredibile del fratello goleador. In bocca al lupo, dunque, Cristiano per la tua nuova avventura in maglia arancione-nero!