Ritorno di fiamma: Aeroplanino sul Ferraris!

“È stata una trattativa nata all’improvviso, che si è venuta a creare come spesso accade in questi casi. Esistevano presupposti interessanti e abbiamo portato in porto la trattativa” parole di Beppe Marotta, storico ds della Sampdoria che negli ultimi giorni è riuscito a riportare in blucerchiato uno degli attaccanti più prolifici del calcio italiano, Vincenzo

È stata una trattativa nata all’improvviso, che si è venuta a creare come spesso accade in questi casi. Esistevano presupposti interessanti e abbiamo portato in porto la trattativa” parole di Beppe Marotta, storico ds della Sampdoria che negli ultimi giorni è riuscito a riportare in blucerchiato uno degli attaccanti più prolifici del calcio italiano, Vincenzo Montella. L’Aeroplanino che si è consacrato a Roma, ha spiccato il volo proprio al Ferraris più con la Samp che col Genoa, lasciando un ricordo indelebile nella tifoseria ligure: il suo ritorno dopo i 6 mesi al Fulham unisce dunque l’aspetto sentimentale a quello tecnico.
Lunedì ci saranno le visite mediche e poi subito la presentazione in un noto hotel genovese, ma Marotta assicura l’integrità fisica dell’attaccante di Pomigliano d’Arco nonché quella psichica, intesa nel senso di motivazioni e voglia di giocare. Con la Roma la trattativa s’è chiusa prima del previsto: Montella arriverà alla corte di Mazzarri in prestito per un anno e percepirà dalla società di Garrone 900mila euro, il resto gli verrà pagato dai giallorossi.

Vincenzino troverà lì avanti attaccanti indiscutibilmente bravi come Bonazzoli, Bellucci e Caracciolo ma c’è da scommetterci che il numero 9 sarà appiccicato alle sue spalle per l’intera stagione. Tornerà a volare alto, cosa che gli manca da un paio di anni? Il tempo lo dirà ma le premesse sono ottime: complimenti alla Samp per l’idea e per la sua realizzazione!