Emerson si offre al Milan ma piace all’Inter

AAA Puma offresi. Il “raccomandato capelliano” (così lo considerano a Madrid i tifosi delle merengues) si è pubblicamente offerto al Milan. E lo ha fatto anche in maniera piuttosto plateale con vere e proprie dichiarazioni d’amore per la società rossonera, troppo sdolcinate per essere disinteressate: “Sono pronto a valutare le offerte che mi arriveranno. Il

di



AAA Puma offresi. Il “raccomandato capelliano” (così lo considerano a Madrid i tifosi delle merengues) si è pubblicamente offerto al Milan. E lo ha fatto anche in maniera piuttosto plateale con vere e proprie dichiarazioni d’amore per la società rossonera, troppo sdolcinate per essere disinteressate: “Sono pronto a valutare le offerte che mi arriveranno. Il Milan funziona a meraviglia, è una società organizzatissima. Mica come il Real Madrid, dove tutto è più difficile. Il campionato vinto? Casomai lo ha perso il Barcellona. Al Milan non c’è mai una polemica, tutti vorrebbero giocarci.”.
A parte che vorrei disquisire su quest’ultima affermazione (“tutti vorrebbero giocare al Milan”) dal momento che, ad oggi, i rossoneri si sono visti sbattere la porta in faccia da tutti, ultimo, in ordine di tempo, tale Julio Baptista, sconosciuto ai più, prima della Coppa America; comunque il centrocampista ex Roma e Juve a Milanello ci andrebbe anche di corsa e il Milan, in realtà aveva già manifestato il proprio interesse, salvo poi tirarsi indietro dopo aver constatato un’inaffidabilità sul piano fisico del brasiliano.
Curioso che nel momento in cui il giocatore si offre ad Ancelotti, spunti il ciuffo di Roberto Mancini, tempestivo nell’affermare “i grandi giocatori sono sempre graditi. Lo vedrei bene all’Inter”.
Domanda: sarà vero interesse quello del Mister nerazzurro, o la solita querelle tra le due società di Milano, che sembrano interessarsi sempre agli stessi giocatori (vedi Ibraimovich, Suazo, Pato & co.) più per farsi dispetto che per reale necessità?