Mondiali Brasile 2014: miss BumBum, la stalker a luci rosse di Cristiano Ronaldo

Miss BumBum stalker speciale di Cristiano Ronaldo: dice di aver avuto una storia con lui. E' stata espulsa dal campo di allenamento portoghese in Brasile.

Espulsa dal ritiro del Portogallo perché era una distrazione. In un momento delicato per i lusitani nella Coppa del mondo in Brasile, dopo lo 0-4 dell'esordio contro la Germania. Miss BumBum non si perde d'animo però e giura che tornerà per sostenere Cristiano Ronaldo, con cui avrebbe avuto una storia piccante nel 2013, poco prima che il Real Madrid perdesse la semifinale di Champions League contro il Borussia Dortmund per 1-4.

Miss BumBum si sta segnalando per essere una vera e propria stalker di Cr7, seppur a luci rosse. Ma chi è questa ragazza? Si chiama Andressa Urach ed è una ex finalista di Miss BumBum, concorso per scegliere chi avesse il miglior lato B femminile del Brasile. Il 18 giugno 2014 si era intrufolata nel campo di allenamento del Portogallo ed era stata portata via dal personale di sicurezza pochi minuti prima che la Nazionale scendesse in campo.

Cristiano Ronaldo ha sempre negato di essere finito a letto con la brasiliana, tradendo dunque la sua fidanzata storica Irina Shayk. Su twitter ha scritto di essere particolarmente indignato per una situazione destinata a influenzare la sua vita personale. Urach, co-conduttrice di un programma di varietà brasiliano, "Muito Show", ha giurato però che farà di tutto per ottenere l'attenzione del fenomeno portoghese.

Già il giorno in cui è cominciata la Coppa del mondo si era presentata nel ritiro portoghese con un topless e bodypainting, naturalmente rosso e verde, i colori della maglia lusitana. E con cartelli in cui esprimeva la sua preferenza per Cr7. L'ultima prodezza, però, ha messo in un angolo questa. Al campo di allenamento, infatti, aveva una fotocamera e un accredito stampa ufficiale. Portata via, ha scritto:

"Sono venuta ad augurare buona fortuna a C7 e sono stata portata via dal campo. Mi hanno sequestrato pure le credenziali stampa. Dov'è la libertà di espressione?".

Miss BumBum

  • shares
  • Mail