Tre arresti in Iran per una canzone in cui si incita la Nazionale - VIDEO

Il capo della Polizia contro le immagini "indecenti"

Una clip girata per sostenere la Nazionale dell'Iran ai Mondiali in Brasile è finita nel mirino della Polizia iraniana. Nel video dalla "Ajam Band" compaiono un gruppo di ragazzi e ragazze che ballano e cantano per mostrare tutto il loro sostegno alla nazionale iraniana di calcio. Le donne sono senza velo e girano per strada con ragazzi che non fanno parte della loro famiglia. Il capo della Polizia, Rahmatollah Taheri, ha deciso di arrestare tre uomini. A dare notizia degli arresti è l’Irna, l’agenzia stampa ufficiale del paese.

Taheri afferma che la canzone si chiama "Gole Iran" e il video è stato girato quasi interamente in Inghilterra. Alcune scene del video, però, sono state girate a Shahrud, città dell'Iran, dove poi sono stati arrestati i tre ragazzi, tra cui il regista del video. Le immagini sono state considerate “dannose per la decenza pubblica” dalle autorità, come ha riportato l’agenzia di stampa ufficiale iraniana. Lo scopo degli autori del video era anche quello di mostrare al mondo, sfruttando il ruolo dei social network, il lato più tollerante della società iraniana.

Un episodio analogo è avvenuto nel mese di maggio quando sei giovani iraniani, protagonisti del lip dub di “Happy” (il tormentone di Pharrell Williams) sono stati arrestati in Iran per aver postato il video su YouTube. Nelle immagini tre uomini e tre donne cantano e ballano per le strade e sui tetti di Teheran. Scene che non sono sfuggite ai cittadini più conservatori che hanno denunciato "l’abbandono dei valori islamici a favore di uno stile di vita occidentale".

La Nazionale iraniana non sta sfigurando in questo mondiale ed ha giocato un'ottima partita contro l'Argentina. Le regole ferree hanno colpito anche i calciatori: la squadra di Carlos Queiroz partecipa ai Mondiali con una sola tuta e un'unica divisa da utilizzare per almeno tre partite.

iran

  • shares
  • Mail