Calciomercato, Di Natale: "Ho rifiutato il Milan"

Il Milan ad inizio estate ha provato a comprare Antonio Di Natale. Già, proprio così. La notizia l'ha data lo stesso interessato oggi in un conferenza stampa, ed ha anche detto di essere stato lui a chiudere subito la trattativa per restare nella sua Udinese. Anche i rossoneri hanno dunque tentato il colpo low cost che non è riuscito due estati fa alla Juventus, che poi virò su Quagliarella. Di Natale non aveva voglia di cambiare all'ora e non ne ha neanche adesso. Sta troppo bene ad Udine dove nelle ultime tre stagioni ha segnato 28,6 gol di media all'anno:

«È vero. Quest'estate il Milan mi aveva cercato. Da Udine, però, non mi muovo nemmeno se viene a bussare il Real Madrid. Voglio finire la carriera qui e fare ancora tanti gol. La città di Udine, il presidente, il mister hanno voluto che continuassi. Sono arrivato con la voglia di fare bene gli ultimi due anni e finire qui la carriera. Poi speriamo di divertirci tutti».

Chissà come l'avrebbero presa i tifosi milanisti se a sostituire Zlatan Ibrahimovic fosse davvero arrivato Antonio Di Natale. Per carità, attaccante straordinario, ma che tra qualche mese compirà 35 anni. Un'età che non permette di pianificare al meglio neanche la prossima annata, visto che le prime punte, dopo aver superato la trentina, spesso 'appassiscono' da una stagione all'altra in modo improvviso. Sarebbe stata una mossa in netta contraddizione con lo svecchiamento dello spogliatoio ed i tanti addii illustri, e dolorosi, in casa Milan di quest'estate.

Mentre i tifosi sognavano Tevez, Dzeko o Damiao, la società cercava di portare Di Natale a Milanello. Con queste premesse molto difficilmente gli amanti dei colori rossoneri potranno consolarsi dagli addii di Thiago Silva ed Ibrahimovic con un Top Player alla loro altezza.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: