Rassegna stampa 27 giugno 2014: prime pagine di Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Ecco come aprono oggi, 27 giugno 2014, i giornali sportivi

La Gazzetta dello Sport titola "Una poltrona per 4" con riferimento al toto allenatori per la panchina della Nazionale. In vantaggio Allegri, quindi Mancini, Guidolin e Spalletti. Nel taglio alto le scuse di Balotelli a Prandelli e la difesa del calciatore da parte del suo procuratore Mino Raiola. Centralmente la stangata per Suarez, squalificato per 9 partite e con daspo di 4 mesi. Quindi l'eliminazione di Russia e Portogallo e il passaggio agli ottavi di finale di Usa e Algeria. Nel taglio basso lo sprint Juve per Iturbe e le dichiarazioni di Ausilio sugli obiettivi di mercato dell'Inter. In chiusura i diritti tv: Serie A su Sky, le big su Mediaset.

una poltrona per due

Il Corriere dello Sport apre con un appello: "Rottamate il calcio" ed elenca i cinque punti fondamentali. Centralmente la stangata per il cannibale Suarez; quindi l'accordo Sky-Mediaset per i diritti tv della Serie A 2015-18. Più in basso il colpo della Juve, che ha preso Sturaro del Genoa. In chiusura i funerali di Ciro Esposito, in programma oggi a Scampia.

Tuttosport titola "I promessi sposti" e propone le foto di Iturbe, Sanchez e Morata, uno dei quali è destinato alla Juventus, che intanto ha preso il giovane Sturaro. Nella spalla le rassicurazioni di Darmian sul suo futuro al Torino, la squalifica a Suarez e le lacrime di Cristiano Ronaldo per l'eliminazione dal Mondiale del suo Portogallo. Centralmente il ripensamento di Pirlo, pronto a vestire ancora la maglia della Nazionale. In chiusura il capitolo diritti tv: la Lega Calcio incassa 945 milioni di euro, 116 in più rispetto al passato.

  • shares
  • Mail