La Fiorentina imbattuta a San Siro

Bella partita quella del tardo pomeriggio di oggi che ha visto opposti il Milan, impegnato venerdì scorso contro il Siviglia, e la Fiorentina, una delle squadre più frizzanti della Serie A. Al termine di 90 minuti accesi e scoppiettanti le due formazioni devono spartirsi la posta in palio lasciando Juve e Roma da sole al comando della classifica, proprio come accadeva più di 20 anni fa.
Il Milan gioca indiscutibilmente meglio nel primo tempo anche se gli ospiti non disdegnano pungenti sortite offensive soprattutto con Pazzini, pericoloso ma inconcludente. Il centrocampo rossonero, come detto, controlla il match e offre il solito gioco arieggiato che culmina, a metà della prima frazione, nel fallo plateale di Dainelli ai danni di Ambrosini: è rigore, Kaka lo realizza con freddezza e si porta così a quota 3 nella classifica marcatori insieme a Foggia e subito dietro Trezeguet.

Nella ripresa i viola tornano sul campo col baricentro più alto e, sebbene il Milan pare voglia raddoppiare col suo gioco fin da subito aggressivo, trovano il pari al 56' con un perfetto colpo di testa di Mutu su cross al bacio di Santana. A questo punto il match diventa imprevedibile: Ancelotti prova a riportarsi in vantaggio col talismano Inzaghi che in effetti ci va vicino, ma è della Fiorentina la palla gol più ghiotta; a pochi minuti dalla fine Kuzmanovic (entrato al posto di Donadel) colpisce un clamoroso palo che salva letteralmente Dida e il Milan. Finisce con gli ospiti in avanti, anche se l'ultimissima occasione è un calcio di punizione calciato male da Jankulovski.
Finisce in pareggio, nel Milan esordisce Emerson, i viola si scoprono grandi.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: