Maradona: "Brasile ingiustamente qualificato, buono solo a dare palla a Neymar"

L'argentino critica il gioco del Brasile

Diego Armando Maradona parteggia apertamente per le nazionali sudamericane e centroamericane, ma non certo per il Brasile. Non è certo una novità, da buon argentino l'ex Pibe de Oro odia cordialmente tutto ciò che è brasiliano e ancor più da quando Pelè è diventato Ambasciatore per il calcio della FIFA. La battaglia di Maradona contro l'organismo calcistico mondiale, infatti, è senza esclusioni di colpi da moltissimi anni. Il caso Suarez ha dato il là ad un nuovo attacco nei confronti di Pelè e Beckenbauer, definiti due idioti, e anche due mummie:

"Sono due idioti (Beckenbauer e Pelè ndr) che sono usciti dal museo per dire cose stupide e fanno questo per adempiere agli ordini del padrone della Fifa, Joseph Blatter. Sono due personaggi usciti dai loro sarcofagi per obbedire alla Fifa, in caso contrario non riceverebbero nulla alla fine del mese. Questa gente che difende l'indifendibile mi fa diventare matto. Non sono mai stati un esempio di fair play. Dovrebbero stare zitti: Pelè ha provocato infortuni a diversi colleghi, mentre Beckenbauer dava certe gomitate che avrebbe potuto uccidere qualcuno".

Ieri il Brasile è riuscito a qualificarsi per il rotto della cuffia contro un Cile che fino all'ultimo secondo (e all'ultimo rigore) ha fatto vedere i sorci verdi al pubblico e alla Nazionale brasiliana. La formazione di Scolari ha faticato parecchio, ma questa è una costante da quando ha iniziato il Mondiale. Eppure è lì, a giocarsi i quarti di finale da imbattuta in questo Mondiale. Per Maradona la qualificazione del Brasile è stata immeritata. L'ex ct dell'Argentina esalta la Colombia e James Rodriguez, che ieri ha realizzato un fantastico gol. Ecco le sue parole pronunciate nel corso del programma 'De Zurda' su Telesur:

"Il Cile ha vinto tutti i rimpalli e la chiave del match è stata la decisione di Sampaoli di chiudere le fasce laterali. Gli esterni non hanno combinato nulla. Il Brasile è stato salvato da quei due mostri in difesa, David Luiz e Thiago Silva, ai quali oggi si è aggiunto il portiere, Julio Cesar. Il Brasile non sta pensando a vincere il Mondiale, ma solo a come fare arrivare la palla a Neymar. Sanno che stanno giocando male e ora si copriranno, forse mettendo più gente a centrocampo. Comunque Neymar ha problemi fisici, non si è visto nel secondo tempo, anche se ha realizzato il rigore con grande classe. Maradona esalta quindi la Colombia: "Gioca davvero un gran bel calcio e occhio, hanno fame di gloria. Si parla di Messi e Neymar, ed è apparso James Rodriguez"".

Argentina v Iran: Group F - 2014 FIFA World Cup Brazil

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail