Messico eliminato, ma ricorderemo a lungo le espressioni di Herrera - Foto

Le facce più strampalate del ct del Messico

Il Messico è stato eliminato dall'Olanda e a fine partita non sono mancate le proteste dei giocatori centroamericani all'indirizzo dell'arbitraggio di Proenca. Lamentele che hanno riguardato anche Miguel Herrera, commissario tecnico della nazionale tricolore. L'allenatore quarantaseienne, ex difensore della Nazionale, è noto anche per essere un personaggio che "buca lo schermo". Con una faccia e un doppio mento che ricordano il compianto attore e cantante napoletano Mario Merola, Herrera è famoso anche per le sue esultanze sfrenate (video in alto), per le facce teatrali e spontanee durante i momenti di gioia e di tristezza nei 90 miinuti, e per i selfie che ama scattare insieme ai giocatori.

Le facce più strane di Herrera, ct del Messico


Soprannominato il "Piojo", ha disputato 14 partite con la maglia della nazionale messicana, tranne i Mondiali del '94 negli USA. Fu squalificato prima delle convocazioni perché dopo una partita di campionato colpì al volto un fotografo con un pugno. Ma la sua avventura da calciatore con la maglia della "Tri" è inevitabilmente segnata dall'episodio che l'ha estromesso dai Mondiali di Usa '94. La Panini aveva già stampato la sua figurina, ma Herrera il mondiale lo vide solo in televisione.

Miguel Herrera è anche un allenatore che è riuscito a raccogliere i cocci di una Nazionale allo sbando: è stato infatti il quarto commissario tecnico della "Tri" durante le qualificazioni Mondiali e il Messico si è qualificato al Mondiale brasiliano solo dopo il playoff con la Nuova Zelanda, dopo aver rischiato l'eliminazione nella fase a gironi. Il tecnico messicano è molto attivo sul suo profilo Twitter e in poco tempo è diventato un idolo del web che gli ha dedicato molti fotomontaggi.

miguel herrera

  • shares
  • Mail