Vigilia di Hejduk Spalato - Inter: le parole di Stramaccioni e le probabili formazioni

Tutte le partite del Calendario Inter per la Serie A 2012-13

Primi giorni di agosto, la stagione calcistica 2012/2013 apre i battenti: domani sera alle ore 20 e 30 allo stadio Poljud di Spalato, Croazia, l'Inter di Andrea Stramaccioni è impegnata nel terzo turno preliminare di Europa League. Avversari dei nerazzurri i tignosi padroni di casa dell'Hajduk, squadra certamente nota alle nostre latitudini, che forte anche della spinta del pubblico di casa proverà in tutti i modi a fare uno sgambetto ai ben più blasonati giocatori del club italiano. Dalla sala stampa dell'impianto cittadino questo pomeriggio ha parlato il tecnico interista Stramaccioni che è al battesimo in una competizione europea:

"Ci teniamo fortemente all'Europa League e vogliamo arrivare in fondo, ma sarebbe stato un errore arrivare al 2 agosto al top della condizione, questo in vista di tutta la stagione. L'Hajduk potrebbe avere maggior brillantezza per questo motivo domani, ma lo sapevamo, non è un alibi: dovremo sopperire con il carattere. Il fatto che l'Inter possa essere un pochino in ritardo di condizione non cambia i nostri obiettivi. Con grande rispetto per l'Hajduk, noi proveremo a vincere questa gara. Non solo: onoreremo con tutte le nostre forze questa competizione che oggi è la nostra Europa".

Rispetto per l'avversario di turno che si è guadagnato la sfida contro l'Inter battendo nel doppio incontro lo Skonto Riga:

"Abbiamo preparato la gara secondo quello che oggi è l'Hajduk, che gioca in uno stadio che dà grande vantaggio alla squadra di casa perché è molto caldo. Chi temo? Conosco bene Vukovic: quando ero nel settore giovanile della Roma lo consideravamo un giovane molto interessante. Credo sia uno dei più pericolosi, insieme ai due centrocampisti e al difensore centrale, senza dimenticare il portiere. Ho visto l'Hajduk in queste quattro gare crescere, per loro è un vantaggio aver già giocato quattro gare ufficiali; noi arriviamo a questa gara con neanche un mese di lavoro e probabilmente per una squadra italiana non è mai facile giocare il 2 di agosto come abitudine, ma pensiamo lo stesso di poter fare bene".

A Pinzolo Stramaccioni ha insistito sul 4-2-3-1 ma alla trasferta croata il tecnico romano arriva con più di un dubbio di formazione; assodato Handanovic in porta, il quartetto difensivo prevederà sicuramente Ranocchia al centro e Nagatomo sulla sinistra mentre per la fascia destra Silvestre è in vantaggio su Jonathan e Chivu sull'acciaccato Samuel; Guarin e Cambiasso non si discutono sulla mediana, con capitan Zanetti che dovrà fare da raccordo col reparto offensivo. Milito unica punta, alle spalle agirà sicuramente Snejider mentre è ballottaggio tra Coutinho e Palacio. Di seguito le probabili formazioni di Hajduk Spalato - Inter, andata del terzo turno preliminare di Europa League (Stadio Poljud, 2 agosto 2012, ore 20.30):

HAJDUK SPALATO: Blazevic, Vrsajevic, Milovic, Maloca, Jozinovic, Radosevic, Andrijasevic, Oremus, Ozobic, Caktas, Vukusic. All. Mišo Krstičević.
INTER: Handanovic, Silvestre, Ranocchia, Chivu (Samuel), Nagatomo, Cambiasso, Guarin, Zanetti, Sneijder, Palacio (Coutinho), Milito. All. Andrea Stramaccioni.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail