Celtic-Milan 2-1: rossoneri beffati al 90esimo

Celtic-Milan 2-1

Il Milan perde la partita e forse, anche la faccia. Rossoneri battuti a Glasgow da un modesto Celtic, formato da giocatori tonici e volenterosi ma dalle doti tecniche assai modeste. E' finita 2-1 per i biancoverdi padroni di casa al termine di una partita brutta e noiosa, dove la pioggia battente catturava l'interesse del pubblico più di quanto non facessero i 22 in campo.
Il primo tempo si consuma così tra gli sbadigli e la consapevolezza che questo Milan è veramente incapace di fare goal.
Meno peggio la ripresa, più che altro per il ritmo leggermente più elevato ma, se non fosse per episodi grotteschi, degni dei campi dell'oratorio, la partita si trascinerebbe verso uno scontato, soporifero e giusto 0-0.

Ma proprio quando tutti cominciano a rassegnarsi all'apparentemente inevitabile, ecco accadere l'imponderabile: siamo al 62esimo e sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Mac Manus approfitta della ormai conseueta ridicola disposizione difensiva dei rossoneri e, praticamente sulla linea di porta si lascia rimbalzare il pallone addosso, forse su un braccio, realizzando l'assurdo goal del vantaggio.
Dopo pochi minuti il Milan quasi pareggia: punizione di Pirlo senza grosse pretese con il pallone che schizza sul terreno bagnato e quasi inganna Boruc che riesce affannosamente e goffamente a deviare in angolo.

Pareggio rimandato di poco perchè al 68esimo l'arbitro Merk fischia un generosissimo rigore agli uomini di Ancelotti, per una trattenuta su Ambrosini: trasforma con sicurezza Kakà. 1-1. Ancora.
La stanchezza porta a qualche fallo di troppo che non influisce sul corso di una partita inguardabile che si infiamma improvvisamente nei secondi finali.

Al 90esimo infatti, il neoentrato Nakamura serve un assist a centro area dove McDonald, indisturbato a due passi dalla porta, appoggia comodamente in rete un tiro che, per l'ennesima volta, l'irritante Dida non trattiene, ribattendo sui piedi dell'avversario. E' 2-1 e gli oltre 60.000 presenti allo stadio si scatenano.

Ridicola sceneggiata finale del portiere brasiliano che, sbeffeggiato da un tifoso locale entrato in campo, prima rincorre il supporter reo di averlo "colpito" con un buffetto, poi si accascia inspiegabilmente al suolo come folgorato.
Esce in barella il numero 1 (solo per numero di maglia si intende), sostituito da Kalac (mamma mia!) e arriva il fischio finale.

Milan in crisi nera
e ora, perdente anche in Europa (ma non doveva essere un'altra musica?). Fortuna che Berlusconi, in contatto telefonico con Adriano Galliani, ha impedito al suo braccio destro di combinare altri guai, assicurando che l'A.C. Milan non farà ricorso per il "gesto" del tifoso scozzese.

IL TABELLINO

CELTIC-MILAN 2-1 (0-0)

Marcatori: 62' McManus, 69' rig. Kakà(M), 90' McDonald

CELTIC (4-1-3-2): Boruc; Doumbè (79' Kennedy), Caldwell, McManus, Naylot; Hertley; Donati, Jarosik (85' Killen), McGeady (85' Nakamura); Brown, McDonald. All. Strachan.
MILAN (4-3-2-1): Dida (93' Kalac); Oddo, Bonera, Nesta, Jankulovski; Pirlo, Gattuso, Ambrosini; Kakà, Seedorf (55' Gourcuff); Inzaghi (77' Gilardino). All. Ancelotti
Arbitro: Merk (Germania)

Ammoniti: Brown, Donati, McDonald(C) Ambrosini, Nesta(M)

Celtic-Milan 2-1

Celtic-Milan 2-1
Celtic-Milan 2-1
Celtic-Milan 2-1
Celtic-Milan 2-1
Celtic-Milan 2-1
Celtic-Milan 2-1
Celtic-Milan 2-1
Celtic-Milan 2-1
Celtic-Milan 2-1

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: