Juve-Napoli 4-2, Supercoppa italiana 2012: Il video con i gol e gli highlights

Eccovi il video della partita di Pechino, la finale di Supercoppa Italiana fra Juventus e Napoli vinta 4-2 dai bianconeri ai supplementari: tutti i gol e le azioni contestate dai partenopei che prosegue il suo silenzio stampa


La dedica della vittoria di Gigi Buffon

20.16: Gigi Buffon è felicissimo per il successo della Juventus nella Supercoppa italiana e, su Facebook, scrive una lunga nota di dediche e ringraziamenti, che fra l'altro tenta anche di stemperare le polemiche. Il portiere e capitano della Juventus dedica la vittoria ad Antonio Conte, ai tifosi italo-cinesi, a Simone Pepe e a Leonardo Bonucci, a Giorgio Chiellini, a Marco Storari e ad Alessandro Del Piero. Ecco il testo originale (punteggiatura e smiley inclusi)

    «Felicissimo per questa vittoria.... in ballo, aldilà del trofeo c'erano altri spunti e rivalità-duelli di grande interesse..... complimenti ai giocatori del Napoli che hanno combattuto e lottato strenuamente fino all'ultimo istante..... complimenti anche a noi, che con caparbietà e un bel gioco abbiamo vinto questa partita....

    Avrei diverse dediche per questo trofeo ma rischio di impelagarmi e s
    cordarmi qualcuno, se così fosse chiedo venia sin da ora :-).....

    la prima dedica va al nostro allenatore che ci trasmette quotidianamente una rabbia agonistica,una voglia di primeggiare,che non ha eguali....e tutto ciò,nonostante i suoi grattacapi....

    la seconda ai nostri tifosi italo-cinesi :-),che ci hanno seguito sino a qui e sostenuto con grande calore....grazie mille....

    il terzo pensiero va a Simone e Leo che sono usciti da un incubo lunghissimo e in tutto questo tempo non si sono risparmiati un istante per la causa juventina.....

    il quarto a Giorgione Chiellini,che avrebbe meritato di essere in mezzo a noi a festeggiare,solo che per un infortunio dovuto alla sua consueta generosità,l'ha tenuto fuori.....

    il quinto a Marco Storari che a differenza mia,ha avuto la sfortuna di giocare la finale di coppa Italia,anziché questa,altrimenti avrebbe vinto da protagonista questo trofeo....ma lui protagonista lo è sempre,perché insieme agli altri compagni che non hanno avuto la fortuna di giocare,sono in ogni momento prodighi di consigli....e questo affiatamento non può che farci bene.....

    ultima dedica,ma non per minor importanza (anzi)....sicuramente al nostro capitano Ale Del Piero,che meritava di chiudere la sua storia bianconera alzando un trofeo.....ma la vita è lunga.... e spesso si diverte a dare delle rivincite.....

    un abbraccio a tutti.... sono proprio felice :-)»



Il Napoli è in silenzio stampa


Al termine della finale di Supercoppa Italiana il Napoli ha deciso di non partecipare alla premiazione per protesta dopo l' arbitraggio di Mazzoleni, qui la moviola del match con tutti gli episodi contestati, ed è andato in silenzio stampa assoluto.

Nessuno dei partenopei ha parlato, nessun giocatore né Aurelio De Laurentiis né Walter Mazzarri, espulso nel corso del match.

Supercoppa italiana 2012, Juventus - Napoli 4-2. Video e commento

La Juventus ha vinto la sua quinta supercoppa italiana battendo il Napoli 4 a 2 ai suppliementari. Fondamentale per la Juve l'ingresso di Vucinic. Per il Napoli l'uscita di Hamsik è costata cara e le due espulsioni hanno fatto il resto. Asamoah migliore in campo secondo i giornalisti.

Il Napoli ha lasciato il terreno di gioco, pare per protesta. Il Napoli non parteciperà alla cerimonia di premiazione!

I gol: 26' pt Cavani (N), 35' pt Asamoah (J), 40' pt Pandev (N), 28' st Vidal (J), 6' pts aut. Maggio (N), 11' pts Vucinic (J),

I commenti

L'allenatore della Juventus Massimo Carrera al termine della partita ha detto ai microfoni della Rai:

Devo ringraziare i ragazzi per aver fatto una ottima partita. Siamo contenti per questo. Il primo pensiero va a Conte ... Abbiamo dimostrato di essere uniti e di giocare tutti dalla stessa parte ... Il Napoli facevano un po' la caccia all'uomo quando erano in vantaggio ... La Juve deve avere queste caratteristiche, motivazione e grinta, poi il mercato è altro.

Il Napoli per il momento ha preferito non commentare l'incontro.

I tempi supplementari

120' Annunciato il recupero: un minuto.

118' Crampi per Bonucci. Non rientra.

115' Sostituzione Juventus: esce Giovinco entra Giaccherini.

114' Le due squadre attendono che finisca la partita. Il Napoli con orgoglio cerca di trovare un altro gol.

111' Bonucci ammonito. Il difensore della Juventus ferma Maggio in corsa.

109' Vucinic vicino al goal su assist di Padoin. Allontana in affanno la difesa del Napoli.

105' Sostituzione per il Napoli: Dossena ha preso il posto di Inler.

104' Angolo per il Napoli. Vidal mette fuori.

103' Britos prova da una distanza notevolissima. Palla fuori. Britos zoppica.

La descrizione del goal: Marchisio aggancia un cross dalla sinistra e la passa di prima d'esterno destro a Vucinic, che controlla, aspetta l'uscita di De Sanctis e la piazza sul pallo alla destra del portiere.

101' Goal della Juventus. Vucinic!

100' La Juventus gestisce la palla. Il Napoli pressa, ma gioca più col cuore che con la testa.

96' Juventus in vantaggio! Autorete di Maggio. Cross dalla destra, De Sanctis va a vuoto e Maggio, a testa bassa. la mette nella propria porta.

93' Asamoah dalla sinistra passa a Barzagli. Il tiro dalla distanza viene deviata sul fondo da Giovinco.

91' Giovinco entra in area da destra. Il tiro finisce vicino alla bandierina del fallo laterale dalla parte opposta.

16.01 Si ricomincia.

Considerazioni di fine secondo tempo: la Juventus ci ha creduto e l'ingresso di Vucinic ha portato quel che mancava là davanti alla squadra di Carrera. Il montenegrino ha preso una traversa e si è procurato un rigore. Il 2 a 2 è un risultato giusto. Il Napoli ha retto l'urto, ma, a causa dell'eccessivo nervosismo sarà costretto a giocare i tempi supplementari in nove. Arbitro fiscale, ma non in errore, sempre che Stefani abbia ricevuto veramente degli insulti da Pandev.

Il secondo tempo

93' Mazzoleni allontana Mazzarri dal campo. Napoli in 9 e senza allenatore. Mazzarri dice: "Così non si può giocare"

93' Espulso Zuniga! Doppia ammonizione per il colombiano per un'entrata in ritardo su Giovinco.

92' Ammonito giovinco per spinta su Behrami.

91' Punizione di Pirlo dalla trequarti. Palla ampiamente fuori.

90' Annunciati tre minuti di recupero.

89' Sostituzione per la Juventus: Padoin entra al posto di Lichtsteiner.

88' Bonucci lancia Giovinco, che al volo in torsione cerca il colpo del ko. Fuori.

86' Vidal entra in area, manda fuori posizione Fernandez. Passaggio per Vucinic, anticipato in calcio d'angolo.

84' Espulso Pandev! Il giocatore deve aver detto qualcosa al collaboratore dell'arbitro Stefani. Insigne, che stava per entrare, per ora deve aspettare.

82' Possesso palla a favore della Juventus 59% a 41%.

81' Vucinic lancia in contropiede Giovinco che viene anticipato in uscita da De Sanctis.

80' Punizione da sinistra per il Napoli. Batte Gargano. Barriera a due per la Juve. Palla allontanata.

79' Gargano entra in area servito da Pandev. Gargano viene chiuso da Bonucci in corner.

76' Lichtsteiner ammonito. Scintille tra Zuniga e Lichtsteiner. Il colombiano cade su contatto con Pirlo, ma l'arbitro dà la punizione alla Juventus.

73' Goal della Juventus! Vidal su Rigore. De Sanctis a destra, palla dalla parte opposta.

72' Rigore per la Juventus! Il Napoli protesta. Vucinic, però, sembra toccato da Fernandez, che arriva in ritardo.

71' Giovinco entra in area, ma non riesce a tirare.

69' Tira Vucinic. Conclusione sballata, da dimenticare.

68' Vidal si procura un calcio di punizione vicino all'area del Napoli.

67' Sostituzione per il Napoli: Gargano sostituisce Hamsik e si prende anche la fascia di capitano.

66' Giovinco riceve palla, controlla perfettamente, fa partire un tiro a giro, ma la palla è fuori.

66' Gargano in rampa di lancio...

65' Pirlo su punizione manda la palla di poco sopra la traversa.

63' Cavani ammonito. Pirlo viene messo già da dietro da Cavani che è in ritardo.

62' Bonucci incerto. Spunta Cavani che tira. Palla di poco fuori.

61' Sostituzione per il Napoli: fuori Cannavaro, dentro Fernandez.

60' Nel Napoli sta per entrare Fernandez.

58' Vucinic e Maggio si spingono. Tra i due c'è ruggine. Vucinic reagisce. Ci pensa l'arbitro a calmare gli animi.

57' Lancio dalla metacampo juventina. Vucinic prende la palla, salta il portiere, ma chiude Cannavaro in calcio d'angolo.

57' Cavani parte sulla sinistra, brucia Lucio, tira sull'angolino basso più lontano e la palla esce.

56' Duello cannavaro - Vucinic. Cade il montenegrino. Tutto regolare.

55' Inler tira da fuori. Sbilenco.

55' Duello Maggio - Asamoah. Corner per il Napoli.

54' Pirlo su punizione da lunga distanza impegna De Sanctis. Palla indirizzata nell'angolo alto alla destra del portiere del Napoli che vola.

53' Ammonito Behrami. Intervento da dietro su Marchisio.

51' Ammonito Cannavaro. Giovinco salta Cannavaro che è costretto a metterlo giù.

49' Per il Napoli si scaldano Gargano e Insigne.

48' Traversa Juventus! Vucinic entra dalla sinistra. Il tiro viene deviato da De Sanctis sulla traversa.

48' Cavani prova un tiro. Para facile Buffon.

47' Hamsik per Zuniga, che viene anticipato. Sulla ripartenza Lichtsteiner guadagna il calcio d'angolo.

15.06 Ufficiale -Fuori Matri, dentro Vucinic.

15.03 Per la Juventus si stanno scaldando Vucinic e Marrone.

15.02 - Le squadre stanno per rientrare in campo per disputare il secondo tempo.

Considerazioni. Il Napoli è meritatamente in vantaggio: la Juve fa la partita, ma è la squadra di Mazzarri ad essere più pericolosa con delle ripartenze micidiali che mettono sempre in difficoltà la retroguardia juventina, poco aiutata dal centrocampo. Nel Napoli bene Cavani, Pandev e Zuniga. Nella Juventus i migliori sono Asamoah, Vidal e Giovinco. Matri non si vede.

Il primo tempo

FINE PRIMO TEMPO

46' Arriva una palla alta in area. De Sanctis smanaccia sopra la traversa.

45' Annunciato il recupero: 1 minuto.

43' Il napoli preme sulla sinistra con Zuniga.

La descrizione del goal: Pandev ci crede e su una leggerezza di Bonucci, vince il rimpallo, parte sulla sinistra, entra in area, evita il ritorno di Bonucci beffa Buffon con un colpo sotto.

40' GOAL DEL NAPOLI! Pandev!

39' Cannavaro tira da fuori cercando di approfittare del campo viscido, ma Buffon para.

38' Corner per il Napoli. Nulla di fatto.

La descrizione del goal: grandissimo gesto tecnico di Asamoah. Vidal cambia fronte. La palla arriva al numero 22 juventino, che si coordina perfettamente e al volo la piazza alla destra di De Sanctis.

36' GOAL DELLA JUVENTUS! Asamoah!

35' Hamsik riceve la palla da sinistra e prova il tiro. La palla viene deviata.

34' La Juve non sembra aver subito il colpo, ma il Napoli dà l'impressione di poter far male con le ripartenze.

32' Lancio lungo da metà campo. Matri riesce a spizzare di testa, ma è sotto pressione e la palla va fuori di molto.

31' Britos ammonito per un fallo precedente a Giovinco.

31' La Juve in difesa è distratta. Cavani passa a Pandev che tira, ma Buffon para a terra facilmente.

30' La Juventus torna a dettare il ritmo del gioco, ma il Napoli è sornione. La gara della squadra partenopea è quella voluta da Mazzarri.

La descrizione del goal: parte in posizione regolare Cavani, appena al di qua della linea di metà campo. Cavani in contropiede va via indisturbato, arriva in area e cerca di saltare Buffon, ma il portierone della Juventus lo ferma allungando la mano. L'attaccante del Napoli riprende la palla e mette dentro.

26' GOAL DEL NAPOLI! Cavani!

23' Gli esterni della Juventus danno fastidio, molto fastidio al Napoli. La squadra di Mazzarri è costretta a giocare di rimessa e a rincorrere.

22' Asamoah si beve con una serie di finte la difesa napoletana. Il suo destro però è impreciso e la palla si perde sul fondo.

22' Juventus sempre in zona d'attacco. Marchisio e Giovinco sembrano i giocatori più in palla. Manca l'ultimo passaggio.

21' Pirlo batte la punizione. Il destro a giro si infrange sulla barriera.

20' Manata di Inler a Vidal. Si accende un parapiglia vicino all'area del Napoli.

19' Lucio sbaglia un intervento in anticipo. Cavani avrebbe un'autostrada davanti a lui, ma è in fuorigioco.

18' Il gioco riprende. Hamsik tira da lontano e la palla vola alle stelle.

16' Bonucci calcia dalla lunghissima distanza. La palla esce lontanissima. Il difensore della juventus va a terra. Niente di grave, ma il giocatore ha bisogno di assistenza perché sanguina dal naso.

14' Pirlo per Marchisio, ma lo juventuno non riesce a concludere, chiuso da Maggio in calcio d'angolo.

13' Lichtsteiner crossa da destra. Non c'è nessuno che raccoglie la palle. Asamoah arriva dall'altra parte. Cavani chiude in calcio d'angolo. Sugli sviluppi del calcio d'angolo va giù Matri, ma per l'arbitro è tutto regolare.

12' La partita vive di fiammate, ma le difese chiudono bene e distruggono le occasioni sul nascere.

8' - Lichsteiner cade nell'area napoletana, ma non c'è fallo.

3' - Le due squadre si stanno studiando.

2' - Napoli in zona d'attacco.

14.00 - Si parte. Carrera e Mazzarri sono carichi.

13.59 - Le squadre si stanno schierando.

13.57 - Le squadre stanno per entrare in campo.

13.50 - Tutto è pronto allo stadio di Pechino. Seguite insieme a noi Juventus - Napoli!

JUVENTUS-NAPOLI Formazioni ufficiali


JUVENTUS

: Buffon; Barzagli, Bonucci, Lucio; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Giovinco, Matri. A disposizione: Storari, Marrone, De Ceglie, Padoin, Giaccherini, Vucinic, Quagliarella. All. Conte, in panchina Carrera.

NAPOLI: De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Inler, Hamsik, Zuniga; Pandev; Cavani. A disposizione: Rosati, Aronica, Fernandez, Dossena, Gargano, Vargas, Insigne. All. Mazzarri.

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo. Assistenti: Faverani e Stefani. Quarto uomo: Bergonzi. Arbitri d'area: Rizzoli e Tagliavento.

Tra poco più di due ore, nella prima partita ufficiale della nuova stagione calcistica italiana, Juventus e Napoli si giocheranno la vittoria della supercoppa italiana (noi seguiremo live il match insieme a voi). Massimo Carrera, in conferenza stampa ha detto di non sarà un problema per lui sedere sulla panchina della Vecchia Signora al posto di Antonio Conte in una partita così importante (fonte AGI):

Vivo quotidianamente da un anno il lavoro con lui, quindi non sarà un problema sostituirlo. Cercherò di dare consiglio ai giocatori vicino alla panchina, ma non sarà una mia iniziativa, solo la conseguenza di quanto facciamo ogni giorno. Emozione? All'inizio certamente ma i ragazzi mi metteranno a mio agio. Il nostro gruppo e' fatto di uomini e questo permetterà di superare qualsiasi problema. Siederò sulla panchina della squadra campione d'Italia. Sfido chiunque ad essere preoccupato. Però si parla di calcio e io ci sono dentro da 40 anni.

Il tecnico della squadra partenopea Walter Mazzarri, di contro, è orgoglioso di potersi giocare il primo titolo:

Essere qui è un grande orgoglio. Se siamo qui a Pechino a giocarci un trofeo di prestigio significa che abbiamo fatto qualcosa di importante. Per noi affrontare questa sfida e' un motivo di soddisfazione ed orgoglio. Continuare questa scalata con la Società dopo tre anni mi riempie di gioia. In questo calcio che brucia tutto, e' bellissimo viaggiare in sintonia e crescere con un club importante con una programmazione che sta dando i suoi risultati. Anche il fatto che molte squadre, compresa la Juve, ci hanno studiato ed imitato con la difesa a tre, vuol dire che il nostro calcio piace al di là del risultato.

La presentazione della partita

Si torna in campo. Si fa sul serio da domani per Juventus e Napoli, dopo la guerra fredda dei giorni scorsi tra i due club scoppiata a causa della spy story dei collaboratori di Mazzarri e a pochissime ore dalla sentenza della Disciplinare sul calcioscommmesse che ha punito Antonio Conte. Domani pomeriggio alle 14.00 (ora italiana) sarà Massimo Carrera a sostituire il tecnico pugliese sulla panchina bianconera.

Al Nido d'Uccello di Pechino si sfideranno la vincente del campionato contro i detentori della Coppa Italia. L'ultima partita tra le due formazioni è stata giocata allo stadio Olimpico di Roma, la finale di Coppa Italia vinta dal Napoli 2-0. Le quote Snai indicano la Juventus favorita: la vittoria entro i 90 minuti dei bianconeri vale 2.25 volte la posta, il pareggio è quotato a 3.30, mentre l'affermazione del Napoli entro i tempi regolamentari è fissata a 3.10. Ma secondo molti "addetti ai lavori" il Napoli, in questa sfida di agosto, sembra più in palla, almeno dal punto di vista fisico.

Le probabili formazioni

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Lucio; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Matri, Vucinic. A disposizione: Storari, Marrone, Pepe, Asamoah, Giaccherini, Giovinco, Quagliarella. All. Carrera

NAPOLI (3-5-1-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Inler, Hamsik, Zuniga; Pandev; Cavani. A disposizione: Rosati, Fernandez, Aronica, Gargano, Dossena, Insigne, Vargas. All. Mazzarri

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo

Le sfida di Supercoppa Italiana del passato (Fonte )

Quella di sabato prossimo 11 agosto tra Juventus e Napoli è la sfida che assegnerà la 25° Supercoppa italiana, trofeo che oppone la squadra scudettata alla vincitrice della Coppa Italia. Nelle 24 edizioni finora disputate (a partire dalla stagione 1987/88) risulta netta la supremazia della compagine campione, che si è imposta in 18 occasioni. Il trofeo è stato conquistato da 9 club: Milan (6 volte), Inter (5), Juventus (4) Lazio (3), Roma (2), Parma (1), Sampdoria (1), Fiorentina (1) e Napoli (1).

La prossima partita ha un solo precedente (1989/90), ma a ruoli invertiti (Napoli scudettato, Juve con la Coppa): finì 5-1 per i partenopei. Tale risultato rappresenta la vittoria col divario più netto di tutte le 24 edizioni, ma sono da ricordare anche tre successi con 3 gol di scarto (tutti per 3-0: della Juve sul Vicenza 1996/97, della Roma sulla Fiorentina 2000/01, del Milan sulla Lazio 2003/04). La partita con più reti dopo 90’ (7) è invece Lazio-Inter 4-3 (1999/00).

Solo 5 gare sono terminate in pareggio nei tempi regolamentari: 2 si sono risolte nei supplementari e 3 hanno avuto bisogno dei rigori. Il risultato più frequente al 90’ è la vittoria per 2-1, che si è verificata 7 volte (ben 4 su 6 per le vincitrici della Coppa, 3 su 18 per le detentrici dello scudetto). Sono invece 11 le finaliste della manifestazione: a Milan (9 volte), Inter (9), Juventus (7), Roma (6), Lazio (4), Parma (4), Sampdoria (4), Fiorentina (2) e Napoli (1) che hanno vinto la coppa, vanno aggiunte Torino (1) e Vicenza (1) sconfitte nel loro unico tentativo. Da rilevare infine che l’incontro più giocato della Supercoppa è Inter-Roma (4 volte).

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: