Pulcini senza pietà: Pergocrema – Inter 0-40

Pare sia difficile trattenerli, troppo forti rispetto agli avversari, troppo ingenui per capire quando è il caso di non infierire e darsi una calmata rispettando l’avversario. Il risultato della partita valida per il campionato dei Pulcini Regionali sembra confermarlo: Pergocrema – Inter 0-40.Roba da pallottoliere, testimonianza di una netta superiorità dei Pulcini (categoria giovanile composta

di

Pare sia difficile trattenerli, troppo forti rispetto agli avversari, troppo ingenui per capire quando è il caso di non infierire e darsi una calmata rispettando l’avversario. Il risultato della partita valida per il campionato dei Pulcini Regionali sembra confermarlo: Pergocrema – Inter 0-40.

Roba da pallottoliere, testimonianza di una netta superiorità dei Pulcini (categoria giovanile composta da under 11) dell’Inter rispetto agli avversari, ma che procura un qualche imbarazzo alla società.

Giuliano Rusca e Michele Ravera, gli allenatori, guidano una squadra di ragazzini terribili che hanno vinto 4 partite su 4 rifilando più di 100 gol agli avversari, oltre ai 40 al Pergocrema ci sono i 23 al Montichiari, 19 al Mantova e 22 alla Cremonese.
Ci sarebbe da festeggiare, ma l’ampiezza del distacco merita una giustificazione da parte di Roberto Samaden, responsabile dell’attività di base:

È difficile spiegare a dei bambini di 10 anni che non bisogna infierire sull’avversario, che a un certo punto ci si può mettere anche a palleggiare senza dover cercare per forza il tiro in porta. I bambini sono sinceri, spontanei, se possono fare 8 gol fanno 8 gol, non si fermano prima. Il senso della misura è qualcosa che si inizia a capire verso i 12-13 anni

In realtà i bambini hanno dimostrato di averne, almeno dopo il 40esimo gol (!), le marcature sono arrivate tutte nei primi 42 minuti (su 60) da gara, negli ultimi 18 i piccoli nerazzurri hanno fatto scorrere il tempo, probabilmente soddisfatti dalla cifra “tonda” raggiunta.

Nella lunghissima lista dei marcatori spicca Federico Bonazzoli, autore di 8 reti. Il suo cognome, come quello di tutti gli altri non dicono nulla per ora, ma chissà che qualcuno di questi fra una decina d’anni non abbia la fortuna di arrivare in Serie A.