Supercoppa Italiana: il Napoli non partecipa alla premiazione per protesta

Clamorosa protesta del Napoli al termine della finale di Supercoppa Italiana. La Juventus vince, ma viene premiata "da sola". Alla faccia del fair play, con una decisione che non si ricorda nella storia, la squadra partenopea ha deciso di non partecipare alla premiazione. Tutta colpa dell'arbitro Mazzoleni che ha concesso un calcio di rigore per fallo di Fernandez su Vucinic e nel finale di partita ha deciso di espellere prima Pandev per una "misteriosa" protesta nei confronti del guardalinee, poi Zuniga per secondo giallo. Le proteste della panchina del Napoli sono state feroci al punto che persino Walter Mazzarri ha finito la partita negli spogliatoi.

Il finale 4-2 per la Juventus ha fatto maturare al Napoli una decisione, lo ripetiamo, senza precedenti che non rispetta i valori minimi dello sport. Non più di qualche settimana fa i partenopei sollevavano al cielo di Roma la Coppa Italia fra gli applausi dei giocatori della Juventus, questo nonostante nel post partita Conte e i suoi giocatori si lamentassero per un calcio di rigore non concesso per un fallo su Marchisio.

Lo "spirito olimpico", nonostante il periodo, non si è evidentemente impadronito del Napoli che ha deciso di chiamarsi fuori nel momento in cui gli sconfitti dovrebbero rendere omaggio ai vincitori, al di là delle polemiche arbitrali (più o meno giustificate). Altrimenti, spiace dirlo, ma si scende al livello dei ragazzini che dicono "il pallone l'ho portato io..." e sbattono i piedi.

Fotosequenza Moviola Juventus - Napoli Supercoppa Italiana

Fotosequenza Moviola Juventus - Napoli Supercoppa Italiana
Fotosequenza Moviola Juventus - Napoli Supercoppa Italiana

  • shares
  • Mail