Calciomercato Palermo – Rios si presenta: “Finalmente in Europa”

Le prime parole da rosanero per il centrocampista uruguaiano: «Ringrazio il presidente per avermi acquistato e avermi dato l’opportunità di giocare in Europa. Sono felice di essere in una squadra così importante»

di antonio

Dopo una vita calcistica trascorsa in Sudamerica Egidio Raúl Arévalo Ríos, meglio noto come Arevalo Rios, è sbarcato in Europa. Classe ’82, nazionale uruguaiano (nel 2011 vinse la Copa América), Rios è un centrocampista che mescola bene la quantità alla qualità. E’ stato acquistato dal Palermo di Zamparini dopo un corteggiamento durato molti mesi. Proviene dal Club Tijuana (Messico) e in Sicilia percepirà uno stipendio di 700.000 euro nella prima stagione fino a 850.000 nella terza. E’ soprannominato El Cacha e El pequeño gigante (in lingua italiana “il piccolo gigante”).

Per carattere e temperamento – ha affermato il direttore generale rosanero Giorgio Perinetti – Rios è una certezza. Con lui proseguiremo un progetto di crescita e rilancio, l’abbiamo fortemente voluto». Rios sarà, presumibilmente, un tassello importante per l’allenatore Giuseppe Sannino. L’uruguaiano si è presentato ai tifosi palermitani e ai giornalisti manifestando un certo entusiasmo:

“Avevo tante opportunità, tante squadre messicane, brasiliane, mi volevano. Poi però abbiamo deciso di chiudere la scorsa stagione in Messico e aspettare la fine dell’anno. Adesso sono qui, il Palermo è stato il club che mi ha voluto di più, ringrazio il presidente per avermi acquistato e avermi dato l’opportunità di giocare in Europa. Sono felice di essere in una squadra così importante”. L’Europa è un punto di arrivo per Rios:

Le visite mediche sono andate bene, sono pronto. Durante le Olimpiadi ho parlato con Edison (Cavani, ndr), con Abel, mi hanno parlato bene di Palermo e sperano che possa integrarmi subito”. Il suo idolo è l’ex Real Madrid, Makelele. “A livello tattico mi adeguo alle esigenze del mister e della squadra – afferma – ho giocato sia a 4 sia a 3, dipende dalle decisioni che prenderà il mister. Hernandez? Abel è un giovane straordinario. Se giocheremo assieme lo aiuterò soprattutto a livello emotivo”.

Foto | © TMNews

I Video di Calcioblog