Werder Brema-Lazio: Delio Rossi vuole vincere

Questa sera al Wesenstadion di Brema, ore 20 e 45, andrà di scena la partita di Champions League valida per la terza giornata del Gruppo C tra la squadra di casa, il Werder Brema di Thomas Schaaf, e la Lazio di Delio Rossi. I tedeschi sono reduci da due sconfitte in altrettante partite (2-1 in


Questa sera al Wesenstadion di Brema, ore 20 e 45, andrà di scena la partita di Champions League valida per la terza giornata del Gruppo C tra la squadra di casa, il Werder Brema di Thomas Schaaf, e la Lazio di Delio Rossi. I tedeschi sono reduci da due sconfitte in altrettante partite (2-1 in casa del Real Madrid e 1-3 casalingo ad opera dell’Olympiacos, squadra che mai aveva vinto in trasferta in più di trenta partite di Coppa Campioni), mentre i capitolini cercano la vittoria dopo due pareggi molto positivi (1-1 in Grecia e 2-2 casalingo contro le merengues). La partita sarà trasmessa da Sky, sul canale Calcio 2 (252), e da Mediaset Premium 2, a Brema dovrebbero esserci 7 gradi e un cielo parzialmente coperto, la gara verrà diretta dalla terna portoghese capitanata dall’arbitro Baquerenca.

La Lazio, come al solito del resto, è in emergenza, soprattutto nel reparto difensivo. Rossi dovrà fare a meno sia di Cribari che di Siviglia, neo-papà ma nuovamente operato al menisco; out anche Mauri, per uno stiramento del flessore, e Ledesma, anch’egli operato al ginocchio. In dubbio anche Mutarelli, Mudingay e Pandev, che tuttavia ce la dovrebbero fare per cui l’undici biancoceleste non dovrebbe discostarsi molto dal seguente: Ballotta, Behrami, Stendardo, Zauri, Kolarov; Mudingayi, Baronio, Mutarelli; Manfredini; Pandev, Rocchi. Delio Rossi è fiducioso nonostante la coperta molto corta: “Il Werder è una buona squadra, molto fisica. Ci sono anche individualità di spicco come Diego. Io sono convinto che se giochiamo come sappiamo giocare abbiamo la possibilità di fare una grande partita“. Certo è che Lotito avrebbe potuto garantirgli una squadra più completa in vista della Champions ma il tecnico fa di necessità virtù e cerca di spremere al massimo quei 15-16 giocatori che ha.

Il Werder Brema, dal canto suo, cerca la vittoria dopo la partenza falsa delle prime due partite. Certo è che anche due anni fa iniziò nello stesso modo salvo poi qualificarsi ai danni dell’Udinese; col contratto fresco di rinnovo Thomas Schaaf dovrà fronteggiare le probabili assenze del difensore Fritz e dell’attaccante Almeyda, alle prese rispettivamente con problemi alla caviglia e con dolori gastrointestinali. Ci sarà ovviamente il fuoriclasse brasiliano Diego, così come Frings e Borowoski, entrambi assenti contro l’Olympiacos. Quasi sicuramente anche Sonogo sarà del match; ieri ha parlato circa il momento “europeo” del Werder: “Non capisco cosa sia andato storto nella scorsa partita. Siamo partiti bene e passati in vantaggio, poi nella ripresa abbiamo smesso di giocare. Siamo delusi, ma resto convinto della qualità della squadra e credo che ci qualificheremo“. Lazio permettendo, ovviamente.

Decima partita della squadra di Brema nel proprio impianto contro formazioni italiane che non sono mai riuscite a vincere: 5 pareggi e 4 vittorie per i padroni di casa, l’ultima delle quali due anni fa contro la Juventus per 3-2 che poi si qualificò in virtù del 2-1 al Delle Alpi. La Lazio sale in Germania per la terza volta: gli altri due precedenti parlano di una sconfitta per 2-0 a Dortmund nella Coppa Uefa del ’95 e un 1-1 a Leverkusen nella Champions di sette anni fa. Come ipotizzabile è la prima volta che queste due squadre si incontrano: che sia la volta buona che il Werder Brema perda per la prima volta in casa contro una formazione nostrana?

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →