Calciomercato Juventus: Per Llorente i bianconeri smentiscono l'offerta ufficiale

Le notizia in tempo reale sulla trattativa fra Athletic Bilbao e Juventus, gli aggiornamenti del 19 agosto 2012
Ore 15.20 - Sembrava si iniziasse a fare sul serio, la conferma arriva...da una smentita. La Juventus ha fatto sapere, attraverso canali non ufficiali, che al momento non è stata ancora presentata un'offerta ufficiale all'Athletic per Fernando Llorente. La smentita viene fuori dopo che dalla stampa spagnola sono arrivate voci della disponibilità della Juventus di salire da 16 a 18 milioni di euro per il cartellino del giocatore e di un possibile arrivo del presidente della società basca a Torino in settimana per trattare.

19 Agosto 2012, Torino - Continua la caccia della Juventus a Fernando Llorente. Vediamo le novità di oggi. Il "Re Leone" basco è sempre più vicino ai bianconeri, almeno dando retta alle indiscrezioni pubblicate dai media italiani e spagnoli. La situazione è chiara, il giocatore è in scadenza di contratto a Giugno 2013, la clausola per la rescissione prevede un pagamento superiore ai 30 milioni di euro, ma i bianconeri sono convinti di non avere concorrenza sul giocatore e hanno offerto 16 milioni vedendosi rifiutata la proposta dall'Athletic Bilbao.

Intanto, come vi abbiamo raccontato ieri, il clima a Bilbao non è per nulla tranquillo. Bielsa non ha convocato Llorente per la prima partita di campionato contro il Betis Siviglia che si giocherà oggi, i tifosi contestano l'ex idolo definendolo un mercenario (e facendo un favore alla Juventus). Sui giornali di oggi l'indiscrezione più ricorrente è la decisione di Marotta di fare un'offerta da 18 milioni di euro (+2 rispetto alla prima) che dovrebbe riportare la dirigenza basca su più miti consigli tenendo conto della situazione di contratto del giocatore.

Dalla Spagna arriva una notizia importante: il presidente dell'Athletic, Josu Urrutia, sarebbe atteso a Torino già all'inizio della prossima settimana per portare la trattativa ad uno stadio "successivo" con la speranza di chiudere in tempi brevi. Vi terremo aggiornati su questa nuova telenovela del Calciomercato della Juventus.

Llorente in rottura con i tifosi e non convocato da Bielsa

Il punto della situazione al 18 Agosto 2012 sulla trattativa

Fernando Llorente si avvicina alla Juventus? Di sicuro si allontana dall'Athletic Bilbao. L'attaccante basco, nel giro di pochi giorni, è finito ai margini del gruppo. L'escalation è stata rapidissima. Dopo le prime voci che volevano i bianconeri interessati al giocatore l'allenatore Marcelo Bielsa ha chiaramente spiegato che "Llorente non è insostituibile", pur avendolo schierato nel preliminare di Europa League facendolo subentrare dalla panchina. Proprio in quella serata vennero avvistati due emissari della Juventus in tribuna, arrivati proprio per osservare lo stato di forma dall'attaccante reduce dall'Europeo vinto con la Spagna (senza giocare nemmeno un minuto).

Due giorni dopo il presidente del club basco Josu Urrutia ha rivelato: "Fernando non vuole rinnovare il suo contratto" in scadenza a giugno 2013, ma non per questo ci saranno "saldi". "O qualcuno si presenta con i 36 milioni della clausola, oppure Llorente rimarrà qui". La clausola rescissoria mette in difficoltà i bianconeri. La Juventus ha già perso un giocatore per una questione molto simile, l'olandese Robin Van Persie. Le richieste dell'Arsenal, proprio 30 milioni di euro, non sono state accontentate da Marotta tenendo conto che il contratto del giocatore era in scadenza fra 10 mesi. D'altra parte Urrutia non ci sta a passare per "fesso", se Wenger ha tenuto duro ottenendo quanto voleva dal Manchester United anche lui punta a fare lo stesso senza farsi prendere per il collo.

La situazione di stallo dal punto di vista della trattativa fra le due società si è ravvivata a causa delle tensioni interne al club basco. La tifoseria è in rivolta, anche perché insieme a Llorente un'altra colonna della squadra ha deciso di cambiare aria: Javi Martinez, centrocampista difensivo trasformato in centrale difensivo da Bielsa, passerà al Bayern Monaco. La frangia più calda dei sostenitori baschi ha cominciato ad intonare insistentemente cori in allenamento contro i "mercenari" invitandoli a cambiare aria.

Intanto l'accordo fra la Juventus e Llorente ci sarebbe già: contratto lungo, ingaggio più che raddoppiato rispetto a quello percepito all'Athletic. Si parla di una cifra che oscilla fra i 3.5 e i 4 milioni di euro. Il giocatore ormai vive da separato in casa e Bielsa ha deciso di non turbare ulteriormente l'ambiente escludendolo dalla lista dei convocati per la prima giornata della Liga, la sfida contro il Betis Siviglia da giocare al San Mamés nella giornata di domenica 19 agosto.

L'allenatore sta cercando di "tutelare" il giocatore, sperando evidentemente in una conclusione positiva della vicenda:

Nessuno ha mai detto che se fossero partiti Llorente e Martinez io me ne sarei andato. Sono soddisfatto con Llorente o senza Llorente. E' una situazione difficile perché tutte le posizioni sono comprensibili. Llorente esercita un suo diritto, è comprensibile la posizione del club e quella del pubblico, al di là della forma di protesta che non condivido

La Juventus saprà approfittarne?

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail