Capello: "Mi voleva Moratti"

Fabio CapelloFabio Capello da commentatore sempre più anti: anti-Juve, anti-Roma e ora anti-Inter. L'ultima boutade dell'ex allenatore del Milan rivela che per poco non è finito all'Inter e di fatto si attribuisce il merito delle vittorie della squadra di Mancini.

Dalla postazione invidiabile e per certi versi intoccabile di tribuno televisivo, direttamente dalle cronache de Il Giorno attraverso un'intervista esclusiva, Capello ha deciso di togliersi qualche sassolino dalla scarpa con quella che, secondo lui, doveva essere la sua squadra.

Eh si, perchè l'intervista rivela che il presidente nerazzurro Massimo Moratti aveva puntato su di lui nella primavera 2005, cosa che poi non si è concretizzata a causa dello scandalo Calciopoli.
Non solo; nella stessa intervista dice chiaramente che se l'Inter oggi è una squadra così forte, il merito è assolutamente suo perchè - a suo dire - avrebbe suggerito lui l'acquisto di Vieira e Ibrahimovic.

Dopo il rientro da terra iberica, dopo che aveva sfilato ben 6 milioni di Euro al Real Madrid quale buonuscita dopo l'allontanamento dalla squadra, in una cena con amici Capello avrebbe svelato tutto.
In sostanza Fabio avrebbe detto:

"Facile vincere così. Quella squadra l'avevo fatta io, ero stato io a dire a Moratti di prendere Vieira e Ibrahimovic. Era già tutto fatto, poi anzichè chiamare me per farmi firmare, il presidente decise di riconfermare Mancini. Che, di fatto, si ritrovò con il gruppo che avrei dovuto allenare io."

Ora intendiamoci, conosciamo bene la presunzione di Capello, sappiamo che non è proprio il massimo dell'affidabilità uno che per anni grida di corna e peste della Juventus e l'anno dopo ne diventa allenatore, ma questa volta ci sentiamo di dargli ragione. I fatti del resto lo confermano.
Si parla anche di pranzi con Moratti (padre e figlio) e Giuliano Terraneo.

Tutto cancellato a causa di Calciopoli: dopo il noto scandalo infatti Moratti decise di soprassedere sul nome Capello e di affidarsi a Mancini. Il "povero" Capello non rimase certo disoccupato perchè finì al Real con il contratto principesco che conosciamo..

Queste dichiarazioni bomba capitano in uno dei momenti clou della stagione nerazzurra. Come risponderanno da Via Durini? L'appuntamento è alla prossima puntata.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: