Ancelotti ai suoi: “E’ ora di reagire”

Nella conferenza stampa di oggi, come riferisce la Gazzetta dello Sport, il tecnico dei rossoneri, Carlo Ancelotti, tra i vari temi trattati, ha evidenziato la necessità per la squadra rossonera di dare una svolta alla propria stagione, finora piuttosto deludente, addirittura disastrosa in campionato con solo 10 punti conquistati nelle prime 9 gare. I rossoneri

Nella conferenza stampa di oggi, come riferisce la Gazzetta dello Sport, il tecnico dei rossoneri, Carlo Ancelotti, tra i vari temi trattati, ha evidenziato la necessità per la squadra rossonera di dare una svolta alla propria stagione, finora piuttosto deludente, addirittura disastrosa in campionato con solo 10 punti conquistati nelle prime 9 gare. I rossoneri saranno impegnati domani sera nella trasferta di Genova con la Sampdoria, sperando di ripetere a Marassi l’ottima prestazione, con cui erano usciti nettamente vittoriosi alla prima giornata contro il Genoa.
Il tecnico del Milan mostra ottimismo dichiarando:

“La partita con la Roma ci ha dato sensazioni positive perché non è stata una partita come quelle contro l’Empoli o il Catania; abbiamo giocato sicuramente meglio così come abbiamo fatto contro lo Shakhtar. Il risultato purtroppo ci ha penalizzato, però per me la prestazione è stata sufficiente e in base a questo ci stiamo preparando al meglio. Non dobbiamo fare altro che reagire, tenere duro perché sappiamo che sicuramente questo periodo passerà”

aggiungendo che Oddo non è riuscito a recuperare dall’infortunio e non sarà disponibile per la partita, mentre torna a disposizione Emerson, che comunque probabilmente partirà in panchina, anche se potrebbe essere inserito in extremis in sostituzione dello squalificato Ambrosini, espulso nel match contro i giallorossi. Alle domande dei giornalisti sulla situazione in attacco, con particolare riferimento a Ronaldo e Pato, il tecnico rossonero dice:

“Sicuramente allo stato attuale la loro assenza ci penalizza, ma noi possiamo tranquillamente risolvere i nostri problemi anche senza di loro”


mentre per quanto riguarda gli altri attaccanti a disposizione nella sua rosa, aggiunge:

“Non penso che mi abbiano messo in mano una rosa inadeguata; le operazioni sono state fatte in sintonia con me. Anche le scorso anno le critice furono simili, poi il tempo ci ha dato ragione”. […] “Gilardino sta facendo bene e quindi viene preferito a Inzaghi, quando vedrò molto meglio Pippo toccherà a lui. So molto bene che il reparto più penalizzato attualmente è quello offensivo, perché abbiamo solo due punte a disposizione, ma il recupero di Ronaldo è vicino. Molto prima di Tokyo.”

I tifosi rossoneri però, visti i fischi riservati alla propria squadra, al termine delle ultime due uscite casalinghe, sembrano essere molto meno ottimisti del loro allenatore.

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”