Totti fa arrabbiare Ballotta

Il Derby di Roma porta con sè i soliti, inevitabili, strascichi polemici. Il botta e risposta fra Roma e Lazio ha come protagonisti questa volta Francesco Totti, ieri non impegnato per via dell'infortunio alla caviglia rimediato contro lo Sporting Lisbona 8 giorni fa, e Marco Ballotta, il 44enne portiere della Lazio titolare quest'anno.

A scatenare la polemica sono le parole di Totti che a fine partita, seguita dalla tribuna con evidente trasporto, si è concesso ai microfoni dei cronisti presenti lanciandosi in una valutazione oggettivamente provocatoria:

Sono molto contento della prestazione della squadra, per vincere lo Scudetto bisogna anche saper battere le "piccole"

La "piccola" in questione sarebbe proprio la Lazio di Lotito, in grossa crisi di risultati in questo inizio di stagione, e sconfitta anche nel Derby di ieri.
La pronta risposta alle parole di Totti, altrettanto provocatoria, giunge oggi in Conferenza Stampa dal Portiere Marco Ballotta:

Dico solo che ci vuole anche un po' di intelligenza e chi ce l'ha la deve adoperare


Il gioco della parti fra Roma e Lazio trova lo spunto per l'ennesima puntata, in attesa della risposta di Totti.
Ballotta, complice il silenzio stampa di Delio Rossi per la vicenda delle intercettazioni su Lazio - Lecce, è divenuto il portavoce ufficiale della squadra e torna anche sulla partita di ieri:

Questa mattina abbiamo rivisto il derby, nonostante la sconfitta ieri non abbiamo fatto male e non guardiamo al futuro con pessimismo [...] Secondo me la Fiorentina (ndr prossimo impegno in Campionato) arriva nel momento migliore, sarà una partita difficile ma noi abbiamo una gran voglia di far bene

Dichiarazioni di circostanza che non posso non tradire una certa preoccupazione. La Lazio che sabato alle 18 ospita la Fiorentina ha perso le ultime tre partite consecutive e in realtà ne ha vinte solo 2 nelle prime 10 giornate (con Cagliari e Livorno).
Mercoledì prossimo si gioca la Qualificazione (agli ottavi o in Uefa che sia) nel Girone di Champions contro il Werder. Altre due sconfitte sarebbero una mazzata definitiva alle ambizioni residue dei biancocelesti.

  • shares
  • Mail
53 commenti Aggiorna
Ordina: