Scambia la maglia con Veron: fuori squadra!

La strana vicenda è accaduta in Argentina e il protagonista è l'attaccante venticinquenne Luciano Félix Leguizamón. La sua società, il Gimnasia La Plata, lo ha messo fuori squadra almeno fino alla fine dell'anno per il solo fatto di aver scambiato la sua camiseta con Juan Sebastian Veron che ora gioca con i rivali dell'Estudiantes; in questo periodo potrà allenarsi ma non potrà essere convocato.
La notizia è stata diramata dalla società stessa tramite un comunicato ufficiale pubblicato sulle pagine del sito ufficiale e che potete leggere seguendo questo collegamento.

Tutto è accaduto alla fine del primo tempo della sentitissima stracittadina di La Plata valida per il campionato di apertura quando Veron si è avvicinato al suo avversario porgendogli la maglietta e ricevendo in cambio quella del Gimnasia.
Una scena vista mille volte sui campi di calcio, una scena normale; non lo è stata però per i sostenitori del Gimnasia che non appena si sono accorti del gesto del loro attaccante Leguizamón hanno iniziato a fischiare rumorosamente.
Al rientro in campo della squadra per il secondo tempo la musica non è cambiata, il linciaggio nei confronti del povero attaccante argentino è continuato tanto che alla fine il tecnico Falcioni è stato costretto a sostituirlo.

Nelle interviste del dopo partita lo sventurato giocatore ha cercato in tutti i modi di scusarsi spiegando che lo scambio è avvenuto a causa della sua ammirazione per Veron e non certo per portare a casa una maglia dell'Estudiantes.
Racconta che è stato l'ex giocatore dell'Inter a chiedergli a inizio partita la maglia in quanto voleva regalarla ad un suo amico che aveva iniziato a tifare Gimnasia proprio per merito suo. Leguizamón ha accettato ma mai avrebbe pensato che Veron si fosse presentato con la camiseta in mano già alla fine del primo tempo e sotto gli occhi di tutti i tifosi. L'attaccante infine si è detto pronto ad accettare qualsiasi sanzione.

Un mea culpa fin troppo eccessivo, perché se è vero che la rivalità tra le due squadre di La Plata è fortissima è anche vero che la reazione dei tifosi prima e della società poi è apparsa spropositata.
Della stessa idea è anche Veron che in merito a questa vicenda ha dichiarato che ormai nel calcio c'è troppa isteria e che il gesto di Leguizamón non era certo da intendere come una mancanza di rispetto per i tifosi.
Per la cronaca il derby è stato vinto dall'Estudiantes per 1 a 0 grazie ad un gol di Salgueiro al 34' del primo tempo.

Vista la grande risonanza mediatica che ha avuto questa vicenda non è detto che la sospensione di Leguizamón venga confermata, magari il Gimnasia nei prossimi giorni rivedrà la sua decisione, per il momento però l'unico prato che il povero Luciano Félix potrà pestare sarà quello di Estancia Chica, la storica sede d'allenamento del Gimnasia.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: